Milan, l'antivirus non basta. E Seedorf becca i primi fischi

Dopo l'Inter, l'Udinese elimina anche i rossoneri e va in semifinale. Segna subito Balo, poi la beffa di un ragazzino uruguaiano del '93

Hanno fatto fuori anche il Milan e adesso volano in semifinale mentre San Siro saluta con un giro di fischi la prestazione del nuovo corso di Seedorf. Guidolin aveva detto che chi viene a San Siro e ha paura, perde sempre. L'Udinese ha giocato un primo tempo sotto, poi alla pari e nel secondo ha schiantato le illusioni rossonere. La faccenda si è complicata quando Widmer è fuggito in fascia destra inseguito da Emanuelson che lo ha scortato fin dentro l'area e solo allora ha deciso di abbatterlo. Muriel ha calciato dal dischetto forte e rasoterra, Abbiati non c'è arrivato, 1-1, era il 41esimo del primo tempo. Fino a quel punto la partita praticamente non s'era vista. Il Milan per lunghi tratti aveva domato la palla nella metà campo avversaria e si era esibito in torelli a basso rischio. Il vantaggio dopo soli sei minuti aveva fatto il resto. Poca reazione da parte dell'Udinese con ritmi da amichevole infrasettimanale dove non farsi male è la prima preoccupazione. Strana competizione la coppa Italia, a parole tutti la vogliono vincere, dà un accesso al continente, poi però in campo manca intensità. È stato così anche fra Roma e Juve che si è accorta tardi che la stava regalando e quando ha fatto entrare i pezzi grossi era già finita, anzi l'ha persa. Il Milan comunque si è presentato al completo, Birsa al posto di Honda l'unica seria variante, eppure a San Siro poca gente. Peccato, la strada meno tortuosa per entrare in Europa non piace, eppure quando le cose si mettevano storte erano proprio i tifosi del Milan a dare l'esempio. Comunque il gol di Balotelli ha messo subito bendisposti gli animi, applausi perfino a De Jong che calcia su Brkic una palletta senza pretese a metà tempo. In realtà l'Udinese qualcosa ha provato a farla, Muriel correva come un leprotto, arrivava al limite e calciava addosso a qualcuno. Al 10' c'erano tre compagni che lo aspettavano dentro l'area del Milan, pochi minuti dopo Fernandes era piazzatissimo, niente, ignorato. La ritorsione è arrivata puntuale con Fernandes che approfittando di una leggerezza a metà campo di De Jong è volato verso Abbiati e fra darla a Muriel o calciare, ha scelto la seconda. Muriel zitto, Guidolin sempre più furibondo.

Ma questi non sono sembrati allarmi per Kakà e fratelli, e il rigore è arrivato subito dopo quando in campo c'era già Mexes per Zapata. Eppure si erano viste anche belle cose, il gol di Balo su tutte, partito proprio da una sua accelerazione stoppata e palla recuperata da Kakà, apertura per Birsa a destra, centro, finta di Robinho, Brkic e compagni molli, Balo da un passo in porta. Però il tempo si è chiuso sull'1-1 e quanto possa centrare il modulo abbastanza sfrontato di Seedorf è ancora prematuro dirlo. Di sicuro Verona e Udinese non sono due armate. Guidolin inoltre ha tenuto in panca gente sveglia come Basta, Pinzi e Di Natale, compreso Maicosuel il giustiziere dell'Inter, ha ballato ma non ha mai corso rischi, nel secondo tempo la sua Udinese è cresciuta e il Milan ha preso anche paura, con la gente che ha iniziato a rumoreggiare. Il possesso palla non è stato più così evidente e l'Udinese era sempre più nell'altra metà campo. Pereyra appena entrato ha avuto subito una palla gol in area, una seconda a un quarto d'ora dal termine è stata clamorosa. Il Milan un po' sulle gambe, qui è tutto nuovo, occorre pazienza, i tre davanti sono un lusso quando circola più acido lattico che pallone, non riusciva neppure il contropiede perché quelli dell'Udinese erano già in undici dietro al pallone. Il gol di Nico Lopez strameritato, il crollo di Kakà e Robinho evidente, Honda è entrato giusto in tempo per farsi ammonire.

Commenti

handy13

Gio, 23/01/2014 - 08:48

...la squadra è quella che è,...ed anche il gioco,...purtroppo nessuno ha capito che sono i giocatori bravi che fanno la squadra forte,....e il Milan semplicemente NON è forte,...fa c****e,....quindi deve cambiare uomini, dai Robinho inconcludente, a tutta la difesa...

cicero08

Gio, 23/01/2014 - 09:11

Povero cav.: da un lato si rilancia un po' con Renzi, dall'altro il neo esotrico allenatore parla di bacchetta magica per risollevare un diavolo davvero messo male o meglio da rifondare in toto. Un qualche sollievo glielo da la competizione cittadina con gli incomprensibili comportamenti del neo presidente indonesiano e del duo disastrato managment...

Ritratto di fluciano

fluciano

Gio, 23/01/2014 - 09:15

il Milan paga sempre dazio quando gioca con Nocerino e Mexes. Impossibile non non ci siano altri da utilizzare? Seedorf se li prenda dal vivaio rossonero, sicuramente avrà più fortuna.

linoalo1

Gio, 23/01/2014 - 09:47

E' tutto sbagliato!E' tutto da rifare!Via i vecchi ed anche Seedorf!Ma chi è stato a volerlo?Spero solo che ce lo abbiano regalato con i punti qualità accumulati nel tempo!Lino.

Rico74

Gio, 23/01/2014 - 09:49

Ma cosa vi aspettavate un miracolo? Seedorf lo si puo´giudicare solo dalla prossima stagione.Senza uomini validi puoi metterci anche Pep Guardiola e non vai meglio...

valeike

Gio, 23/01/2014 - 10:04

Caro Clarence , non si può fare un matrimonio brillante , fichi secchi , e fave scaldate. Il grande Barone Nils lhidolm costruì un grande Milan futuristico costruendo una grande difesa, capace di interdire , ma sopratutto di impostare il gioco. Da li nacque il milan leggendario. Tu devi fare la stessa cosa , certo la società vuole risultati , ma lo sa benissimo anche lei che ci vuole tempo per ricostruire , nei nostri vivai ci sono giovani interessanti, io te ne segnalo uno , non perché mi tocca personalmente, ma perché è un vero talento naturale , nato per dirigere difese , è un centrale di comando, le sue doti tecniche, coraggio e recupero alla baresi, eleganza nei teckle alla scirea, lanci alla beckenbauer. piede preferito il sinistro, ma la sua dote principale è testa alta , grande visione del gioco, capacità di rilanciare l'azione con precisione , deve migliorare nei colpi di testa , ha 15 anni , adesso fermo per motivi di studio, alto mt. 1,80 in italia sarà solo per il milan squadra di cui tifa, conto di portarlo con me qui in austria , a meno che tu non voglia farci un pensierino ,e vedere sul campo quanta verità dice questo post. ciao

alessandro49

Gio, 23/01/2014 - 10:24

Il Milan, a prescindere da chi lo ha e lo allena, è una squadra mediocre perché mediocri sono i giocatori. Sono tifico del Milan ma purtroppo la verità va detta. Le campagne acquisti degli ultimi, anni sono state uno sfacelo. Milan=rifugium peccatorum! Ha ceduto tutti i migliori giocatori, per prendere qua e la quelli che in apparenza sembravano degli ottimi giocatori. Rivelatisi tutt'altro che quello che si pensava! Galliani ha preso degli abbagli ineguagliabili. Nessun AD di una squadra di calcio avrebbe fatto ciò che ha fatto lui. Per cui Seedorf o Allegri la musica non cambierà finché non avremo giocatori che, perlomeno, ci mettono il cuore e non giocano in surplace come la maggior parte di loro. Vederla in campo è veramente demoralizzante, sembra che non si conoscano!!! Senza trascurare il fatto che non azzeccano un passaggio!!Bravo a Seedorf per il coraggio che ha avuto di prendersi un simile onere.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 23/01/2014 - 10:29

Dopo aver sistemato l'Italia(per bene), Silvio deve tornare a fare l'allenatore. Ghe pensi mi, dove sei?

@ollel63

Gio, 23/01/2014 - 10:32

giocatori strapagati che non si preparano, non sgobbano negli allenamenti e nel mantenimento della condizione ottimale psico-fisica, non si esercitano nelle tecniche di gioco, nel dribbling, nel possesso palla, nel perfezionamento nella precisione dei passaggi e dell'equilibrio dei movimenti, nella rapidità di corsa e repentine deviazioni, nel continuo controllo delle posizioni dei compagni e degli avversari... QUESTI NON SONO PROFESSIONISTI del calcio, sono solo acchiappa-quattrini. Che c'entra l'allenatore!

82masso

Gio, 23/01/2014 - 10:59

linoalo1... Chi è stato a voler Seedorf? secondo te? Ma finchè rovina il Milan poco male, e quando si occupa dell'Italia che son dolori per tutti.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 23/01/2014 - 12:11

Il Milan è come il PD. E' una ex grande società che ha vinto molto: voce del verbo avere vinto. La società non corre, non è agile, sbrigativa, è elefantiaca, sussiegosa, verbosa, vanesia. Pensa di risolvere i suoi problemi con Kakà, Seedorf e Honda: una comica. Manca solo Beckamp. Appartengono al glamour del calcio, al futile e dilettevole ma il Milan rischia la B e pensa al Barcellona. E la B la meriterebbe. E tanto, considerata la oceanica stupidità con cui è guidato. Pensano a quanto hanno vinto, non si allenano, non corrono. Corrono meno dell'arbitro. Molti di loro non troverebbero posto in squadre da sesto posto in giù e magari sono nazionali. Stiano attenti d'ora in avanti, il calcio italiano è misero ma ogni domenica troveranno un boliviano che corre il triplo di loro. E saranno guai. PS. magari averlo comprato a due lire senza pensare all'Europa.

redy_t

Gio, 23/01/2014 - 12:20

I giocatori della rosa del Milan tutti insieme son costati 50ML di euro.E questo la dice lunga sulla qualità complessiva.Ad Allegri imputo una gravissima inadeguatezza per quanto riguarda la praparazione atletica (duriamo mezzora al massimo, poi gli altri corrono, noi camminiamo).Per il resto "un asino non diventerà mai un cavallo da corsa". Tradotto: un allenatore strabravo non può far nulla se chi allena non sa fare un passaggio che sia uno a due metri.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 23/01/2014 - 12:42

Ma come dopo aver detto che se ne sarebbe occupato in prima persona , i risultati sarebbero questi ? Poi voi lo vorreste ancora a guidare una nazione ? Date retta a me , mandatelo in pensione , non a breve ma subito.

Ritratto di gpdimonderose

gpdimonderose

Gio, 23/01/2014 - 15:36

milanzaccheroso...senza antiviruxzeedorf...il diavolo per exsenza non inventa miracoli...solo il diosilviux può far s-koppiare il mirakolo kome per l'italikux...berluskenzy...frenzy...il delitto perfetto...di hyckox-terzy...

nurra94

Gio, 23/01/2014 - 22:06

Dopo un primo tempo appena discreto, il Milan è sparito nel secondo. Tutte le squadre, hanno giocatori che corrono, quelli del Milan passeggiano, cosi non si vincono le partite. Può capitare un colpo di fortuna, come contro il Verona, se non si corre non si va da nessuna parte. L'unica partita di coppa Italia vinta, con lo Spezia, squadra di serie B che non è neanche fra le prime in classifica. Tanto vale far giocare la squadra primavera. Oramai non mi arrabbio neanche più, è una pena veder giocare questa squadra!!!!!!!!!

nurra94

Gio, 23/01/2014 - 22:30

I sinistri, pur di parlare male di Berlusconi, anche nei commenti sportivi non si smentiscono mai. Se sono Milanisti, hanno la memoria corta. E' la società più titolata al mondo,se non sono milanisti ,la cosa è comprensibile.