Ancelotti "tranquillizza" Montella: "Mi riposerò i prossimi 10 mesi"

Ancelotti vuole riposare e non pensa più ad allenare in questa stagione: "Per i prossimi 10 mesi mi riposerò, non andrò su nessuna panchina. L'esonero? Meglio tacere"

Carlo Ancelotti è stato esonerato da nemmeno una settimana dal Bayern Monaco e fin da subito si è parlato di un suo possibile ritorno al Milan. La dirigenza rossonera, però, a più riprese ha confermato Vincenzo Montella smentendo che ci siano stati contatti con l'ex allenatore di Real Madrid, Chelsea e Psg. Il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, dopo il match contro la Roma si è espresso così circa il futuro di Montella: "Stiamo sentendo illazioni sul nostro allenatore. Viviamo un momento in cui abbiamo anche fatto cose positive, abbiamo subito sconfitte, ma siamo solo all’inizio. È una cosa mediatica mettere in discussione l’allenatore, abbiamo fiducia in Montella e in questo gruppo. Montella non è un allenatore a tempo".

Ancelotti ha allenato il Milan per ben 8 stagioni ed ha vinto tutto. I tifosi del Diavolo vedrebbero di buon grado il suo ritorno in rossonero al posto di Montella che nelle ultime settimane ha perso credibilità ai loro occhi, complici alcune scelte discutibili e ai risultati altalenanti. L'ex tecnico del Bayern Monaco, direttamente da Gerusalemme, invitato dalla Ong Assist for peace che gli ha organizzato un incontro nel rettangolo di gioco del patriarcato armeno con bambini di varie religioni, cristiani, musulmani ed ebrei, ha preferito glissare sul suo esonero e ha tranquillizzato Montella: "L'esonero? Meglio tacere. Il Milan? Per i prossimi 10 mesi riposerò, quindi niente altre squadre".

Commenti

Pensobene

Mar, 03/10/2017 - 15:42

Montella stai sereno!