Anche uno strano ko allontana Icardi dall'Inter

Maurito non si allena per un guaio muscolare. Salta la Samp? Faccia a faccia solo con Spalletti

Più si succedono gli eventi, più la situazione diventa kafkiana. Gli sviluppi della vicenda Icardi in casa Inter sfiorano il paradossale. Ora a tenere l'argentino ai margini è un infortunio rimediato senza giocare, che il diretto interessato ha fatto presente a Spalletti durante il faccia a faccia di ieri, contribuendo a ridurre al lumicino il suo rapporto con la squadra e il club stesso. Riavvolgendo il nastro degli ultimi impegni l'attaccante defenestrato è uscito nel finale della sfida contro il Parma, «non è partito per Vienna pur essendo convocabile», come dichiarato da Spalletti il giorno dell'assegnazione della fascia ad Handanovic, e ora può saltare la partita di domani contro la Sampdoria per un problema al ginocchio destro. Attraverso Twitter l'Inter ha parlato di «allenamento saltato per un'infiammazione» che lo ha costretto al differenziato, alternando palestra e corsa senza pallone, assieme a Keita. Poi fisioterapia di routine e via dal centro sportivo Suning sfrecciando con la Bentley di Wanda Nara.

L'incontro con Spalletti è durato appena un quarto d'ora, Icardi non ha incontrato nessuno della dirigenza nonostante da Appiano siano passati Marotta, Gardini e Ausilio, tranne il presidente Zhang, al rientro domenica dalle vacanze negli Stati Uniti. La linea societaria è quella di far sgonfiare il caso per ridare tranquillità all'ambiente in vista del rush finale della stagione, ma allo stato attuale recuperare il rapporto sembra impossibile e Wanda Nara starebbe preparando l'offensiva finale in vista di una partenza in estate, dopo lo sgarbo della fascia sfilata dal braccio del marito. La trattativa per un rinnovo del contratto è arenata, tra Icardi e signora il fronte è tanto solido quanto comune così come i tifosi hanno già preso posizione, inneggiando ad Handanovic nuovo capitano e subissando Wanda con critiche e insulti dopo che la stessa aveva dato appuntamento a tutti per domani. A una nuova puntata di Tiki Taka che potrebbe riservare altri strappi di rilievo, senza dimenticare che, contratto alla mano, dal 1° al 15 luglio l'argentino ha una clausola liberatoria da 110 milioni.

In occasione dell'impegno di Europa League il d.s. Ausilio aveva manifestato la volontà «di tornare a parlargli, dopo aver fatto tutte le valutazioni del caso». Anche su una possibile sospensione o una multa, che farebbe salire ancora la tensione tra le parti: oggi alle 14 parlerà Spalletti, tornare sul caso sarà inevitabile. Saltando la Samp, Icardi potrebbe tornare a giocare per la sfida di ritorno contro il Rapid o aspettare la difficile trasferta di Firenze. Sul campo il saldo resta fortemente negativo: nessun gol in A da sette partite e zero centri con gli ultimi 18 tiri effettuati. Per sua fortuna Spalletti ha pescato Lautaro, che ha timbrato quattro delle ultime sei reti nerazzurre. Ma l'argentino di cui si parla è sempre l'altro.