Argentina e Olanda, tanti incroci, per l'Albiceleste l'unica vittoria in finale

Seconda semifinale tra Argentina e Olanda, per un match che nei precedenti recita Olanda, con gli Argentini che vinsero una volta soltanto, ma nell'occasione più importante

Nella finale del 1978 l'unica affermazione argentina in 8 incontri

Stasera alle ore 22 nostrane vi sarà il match che deciderà chi andrà a fare compagnia alla Germania nella finalissima di domenica. A giocarsi l'accesso ad un posto al sole saranno due nobili del calcio mondiale, ovvero Argentina e Olanda.

Quella in programma è una classica del calcio mondiale e vi sono tutte le premesse perché il match di oggi passi, come quello di ieri, alla storia del calcio. Le due compagini si sono incontrate per otto volte e il bilancio, dal punto di vista numerico, è nettamente a favore della nazionale europea. Gli Olandesi si sono infatti imposti per quattro volte, mentre l'Argentina ha vinto una volta soltanto, anche se nell'occasione più importante. Tre sono state le occasioni in cui il match è finito in parità.

Tuttavia, come vedremo tra poco, i numeri non raccontano fino in fondo la storia di questa sfida, che si materializzò per la prima volta in un match amichevole. Correva il 1974 e gli Orange si imposero con un netto 3 a 1. Sempre nello stesso anno vi fu il primo incrocio "mondiale" e il risultato fu ancora più roboante: gli Olandesi si imposero, infatti, con un netto 4 a 0. Si era nella seconda fase di quel Mondiale e gli uomini di Rinus Michels, che poi avrebbero perso la finale con la Germania Ovest, già dopo 25 minuti misero il match in cassaforte con le reti di Crujff e Krol (ancora di Cruyff e Rep le reti finale). Un anno dopo vi fu un match amichevole, il quale terminò sullo 0 a 0. Nel 1978, nella fase finale, disputatasi proprio nel Paese di Messi e compagni, vi fu la rivincita del match andato in scena quattro anni. L'occasione fu addirittura la finalissima e gli Argentini, guidati da Menotti e probabilmente inferiori, vinsero al termine dei tempi supplementari, fissando il risultato sul 3 a 1. A fissare il risultato la doppietta di Kempes, la rete dell'ex napoli e Fiorentina Bertoni e Nanninga per gli Orange. Questa rimane l'unica vittoria della compagine sudamericana contro l'Olanda e, come detto all'inizio, dimostra che la statistica, la quale vede gli Olandesi vantare più vittorie negli scontri con l'Argentina, non dica sempre tutto, in quanto l'unica volta in cui l'"Albiceleste" ha vinto, lo ha fatto nell'occasione più importante in assoluto.

Dopo quella partita, che è da molti ricordata, così come quella fase finale, per essersi svolta nell'Argentina della dittatura della giunta di Videla, sono dovuti passare vent'anni per rivedere le due compagini affrontarsi e ciò è avvenuto sempre in una fase finale, quella in terra francese svoltasi nel 1998. In quell'occasione si giocò nei quarti e gli Olandesi si imposero 2 a1, con reti di Kluivert, oggi "secondo" di Van Gaal, e Bergkamp, che segnò ad un minuto dalla fine del match. Infine, in questo primo scorcio del ventunesimo secolo si sono verificati due incroci. Il primo risale ad undici anni fa e vittoria sempre orange per 1 a 0 in amichevole, mentre l'ultima volta, prima di stasera, in cui le due squadre si sono incrociate è stato il mondiale tedesco del 2006: si era nella fase a gironi e il match terminò con un pareggio a reti bianche.