Armani col minimo sforzo Brindisi, Avellino, Venezia avvisano subito Milano

Oscar Eleni

Tolto il vestito del pavone l'Emporio Armani ha finito senza vergogna il suo esordio sul campo scivoloso di Capo d'Orlando battendo 71-65 avversari che hanno fatto cose notevoli, anche se poi alla fine sono scoppiati e Milano ha potuto evitare una scivolata che non sarebbe stata capita all'inizio di questo ottobre di fuoco. La presunzione è una brutta malattia e anche il nuovo Emporio Armani sembra non avere gli antidoti per guarire subito. Con tanta spocchia, tre assenze importanti (Raduljica, Kalnietis e Gentile) i "cavalieri" di Repesa, travestiti da fantaccini, hanno sofferto Capo d'Orlando che pure aveva perso Drake Diener alla prima azione. Archie e il pilota uruguaiano Bruno Fitipaldo per 2 tempi chiusi clamorosamente sotto (20-11, 41-33) con ben 11 palle perse. Si salva soltanto Simon. Gli altri già da multa e castigo per i 20' indegni. Anche il terzo quarto sarebbe censurabile se non ci fosse la reazione finale, un parziale di 11-0 per pareggiare dopo 30': 53-53.

Il bello della prima giornata si è visto però sul campo di Desio, la nuova casa di Cantù, dove Venezia ha esordito alla grande presentando col mantello del piccolo doge il ventitreenne Stefano Tonut che nella vittoria esterna (99-92) ha segnato 26 punti, 4 su 5 da 3, +36 di valutazione, 4 assist, spina nel fianco all'inizio per la difesa canturina, poi mano santa nel quarto tempo, con un parziale di 6-0 propiziato da lui e McGee. Da rivedere anche Avellino, la prossima avversaria di Milano al Forum, perché dopo aver dominato Torino nel secondo quarto ha poi dovuto soffrire fino alla fine (86-83). Chi ha penato e pagato l'intero conto è stata Reggio Emilia, per due volte finalista scudetto, battuta dal solito cuore di Caserta dove Dell'Agnello deve fare sempre il mago Houdini. Bel ritorno in panchina per Sacchetti, dopo il doloroso divorzio da Sassari, che con Brindisi ha liquidato Trento.

La prima giornata: Brindisi-Trento 69-61, Avellino-Torino 86-83, Cantù-Venezia 92-99, Pesaro-Brescia 76-63, Caserta-Reggio Emilia 78-75, Capo d'Orlando-Milano 65-71. Oggi Sassari-Varese (ore 20.30) e Cremona-Pistoia (ore 20.45, Sky Sport 1 Hd).