Atp Umago: Seppi supera la sorpresa Cecchinato nel derby italiano

L'attesissimo derby azzurro tra Andreas Seppi e Marco Cecchinato nel torneo croato di Umag (torneo 250 ATP) ha visto prevalere l'altoatesino al termine di una partita divertente e lottata, soprattutto nel secondo set. In attesa di Fognini, Seppi rimane uno dei candidati per la vittoria finale

Andreas Seppi

È stato Andreas Seppi ad aggiudicarsi il derby italiano sulla terra rossa di Umag. La partita è stata giocata in un'inattesa giornata molto nuvolosa e caratterizzata anche da una leggera pioggia che non ha condizionato, fortunatamente, il match se non per la scarsa presenza di pubblico, infreddolito e costretto a ripararsi dietro a giubbotti tutt'altro che estivi. 

La vittoria del giocatore italiano più quotato era stata già prevista alla vigilia, ma Seppi ha dovuto faticare per avere ragione del giovane avversario siciliano. 

L'altoatesino è comunque entrato meglio in partita riuscendo ad imporsi nettamente nel primo set, vinto facilmente per 6 giochi a 2. Forse credendo di avere già il match in tasca, Seppi ha però avuto un calo nel secondo set, coincidente con una crescita del gioco di Cecchinato

Quest'ultimo ha avuto il merito di rimanere sempre attaccato nel punteggio all'avversario, riuscendo a trascinarlo al tie-break e aggiudicandoselo con un perentorio 7 a 2. 

A quel punto, però, Seppi ha fatto valere la sua esperienza e non ha lasciato alcuna possibilità a Cecchinato, dominando gli scambi dall'inizio alla fine e mostrandosi molto sicuro al servizio. Si è arrivati velocemente al 6-1 finale che ha chiuso parziale e incontro. 

Ottimo, ad ogni modo, il cammino di Cecchinato, passato per le qualificazioni, che forse ha sentito troppo la partita con il connazionale apparendo subito molto nervoso, al limite dell'irascibile, tanto che l'arbitro si è visto costretto a comminargli un warning già nel primo set per una pallina scagliata fuori dal campo. Come se non bastasse si è dimostrato anche piuttosto scortese con un raccattapalle strappandogli di mano l'asciugamano. Se riuscirà a gestire meglio la propria concentrazione, il futuro potrebbe essere brillante per lui, che ha ancora l'età dalla sua parte avendo solamente 21 anni. 

Ad attendere Seppi nel prossimo turno sarà, invece, Pablo Cuevas, che è riuscito ad imporsi sul croato Mate Delic.