Augusta Masters, Garcia e Leishman in testa

I due golfisti hanno completato con 66 colpi, sei sotto il par, le 18 buche del primo major stagionale. Inizio in salita per Molinari e Manassero

L’australiano Marc Leishman e lo spagnolo Sergio Garcia comandano la classifica dell’Augusta Masters al termine della prima giornata. I due golfisti hanno completato con 66 colpi, sei sotto il par, le 18 buche del primo major stagionale, in corso sui green dell’Augusta National Golf Club, in Georgia. Inizio in salita, invece, per Francesco Molinari e Matteo Manassero.

Leishman ha realizzato ben sette birdie ma un bogey alla prima buca gli ha impedito di portarsi al comando da solo. Buono l’avvio di Tiger Woods, quattro volte vincitore del Masters. Lo statunitense, tornato da poco in testa al ranking mondiale, ha completato il percorso con 70 colpi (-2 sul par), mentre a Rory McIrloy ne sono serviti due in più: il nordirlandese ha chiuso la prima tornata in par. Eccellente l’esordio del 14enne cinese Tianlang Guan. Il giocatore più giovane nella storia del torneo ha chiuso il primo giro con 73 colpi (+1 sul par con 5 bogey e 4 birdie). Guan ha fatto meglio dello statunitense Bubba Watson, vincitore della scorsa edizione del Masters, che ha concluso la prima tornata in 75 colpi e occupa con Manassero la 64esima posizione.

Gli azzurri veleggiano nelle retrovie: 56° Molinari con 74 colpi (+2 sul par), 64° Manassero con 75 (+3 sul par), autori di prestazioni piuttosto altalenanti. Entrambi hanno iniziato con un birdie, ma hanno poi attraversato momenti difficili. Il torinese (cinque birdie, sette bogey) ha sofferto in particolare tra la 7 e la 9 con tre bogey di fila. Manassero (un eagle, un birdie, sei bogey) ha avuto lo stesso problema dalla 12 alla 14, reagendo ottimamente alla 15° con un eagle. Poi ha lasciato un colpo sull’ultima buca, mancando un putt da media distanza. "Non è mai una passeggiata su questo campo - ha spiegato Molinari - Ho un certo rammarico ma ora penso a migliorare lo score. Sono ottimista per il secondo giro. Mi basterà essere più attento nei par 5 per salire in graduatoria". Deluso anche Manassero: "Oggi non ho espresso un bel gioco - le sue parole - Avrei dovuto leggere meglio alcuni green, ma non ci sono riuscito. Fortunatamente l’eagle alla buca 15 mi ha consentito di alleggerire il punteggio. Nel secondo turno punto a chiudere sotto par in modo da rendermi competitivo per il fine settimana".