Azzurrini già in semifinale Solo contusione per Insigne

Mezza giornata libera. È il premio concesso dal ct Mangia agli azzurrini dell'Under 21 che con il poker a Israele . sotto gli occhi del ct della Russia Fabio Capello - hanno staccato il biglietto per le semifinali dell'Europeo di categoria. Così per qualche ora il ritiro di Netanya è rimasto vuoto. Marrone, Caldirola, Destro, Bianchetti e Rossi si sono recati a Tel Aviv con familiari, amici e fidanzate, tutti gli altri, tranne l'infortunato Insigne, sono saliti per un pullman per una gita quasi «scolastica» a Gerusalemme insieme al ct, ai secondi Cozzi e Nunziata e ai preparatori atletici, tra cui quello dei portieri, il «giaguaro» Castellini. Domenica di lavoro, invece, per il coordinatore delle Nazionali giovanili Arrigo Sacchi, che ha seguito a Netanya Spagna-Germania.
Si diceva di Lorenzo Insigne, autore del gol vittoria con l'Inghilterra: l'attaccante del Napoli aveva dovuto lasciare il campo al 40' della sfida con Israele e gli esami hanno rivelato un trauma contusivo e distorsivo al perone sinistro. Un esito che attenua l'ansia del gruppo azzurro, che temeva la frattura. Insigne salterà così l'ultima sfida del girone A contro la Norvegia (domani alle 18 a Tel Aviv, con un pari Italia sicura del 1° posto) anche perchè ammonito e quindi avrebbe rischiato con un altro giallo di non partecipare alla semifinale. Adesso si spera di riaverlo per l'appuntamento del 15 giugno. Euro finito, ma si sapeva già, per lo juventino Marrone: resterà con i compagni fino a mercoledì, poi rientrerà in Italia per farsi visitare dai medici del club bianconero.