La B «natalizia» non si ferma Spezia-Vicenza apre la giornata

Silvano Tauceri

Il 2016 della serie B si conclude con la tre giorni dell'ultima giornata del girone d'andata che assegna il titolo d'inverno, poi andrà in vacanza sino al 20 gennaio, tre settimane per fare i primi bilanci, dare uno sguardo al mercato, pensare alla lunga corsa verso la serie A e alla salvezza. Alcuni dati positivi, comunque, il campionato li ha già espressi, pubblico in aumento ed esperimento natalizio riuscito con una media di 7 mila spettatori, giovani in evidenza. Interessanti conferme del trend degli ultimi anni.

Verona e Frosinone a pari punti in vetta si contendono il titolo di metà maratona, la squadra di Pecchia, guidata dal bomber Pazzini, ospita un Cesena che Camplone sta rilanciando con un ritrovato Djuric, quella di Pasquale Marino si affida ai gol di Daniel Ciofani in casa di un Vercelli che al Piola ha concesso poco. Qualora perdurasse la parità il titolo andrebbe al Verona che ha vinto (2-0) lo scontro diretto. Un anno fa era il Cagliari leader (46) con un punto di vantaggio sul Crotone, entrambe poi promosse in A. E' un po' il leit motiv del campionato, una squadra che conferma il pronostico ed una etichettata come sorpresa.

Come tale s'è messa in evidenza la Spal, che nelle ultime giornate è diventata realtà nel mix di giovani figli d'arte come Gianmarco Zigoni e Andrea Beghetto, e gli esperti Antenucci e Schiattarella. Va a Bari dove Colantuono ha rimesso a nuovo la versione casalinga (3 vittorie negli ultimi 3 incontri) e arriva alla prova della verità mentre il Benevento, altra sorpresa, collauda il nuovo spirito del Pisa che finalmente ha risolto i problemi societari.

Oggi (20.30): Spezia-Vicenza, Domani (20.30): Bari-Spal: Venerdì (15) Salernitana-Perugia; (17.30) Novara-Carpi: (20.30): Benevento-Pisa, Cittadella-Entella, Latina-Avellino, Pro Vercelli-Frosinone, Ternana-Ascoli, Trapani-Brescia, Verona-Cesena.

Classifica: Verona e Frosinone 38; Spal 35; Benevento 33 (-1); Carpi 32; Cittadella 31; Perugia 30; Entella 29; Bari 28; Spezia 27; Brescia 26; Novara 25; Vicenza e Ascoli 24; Latina e Cesena 22; Salernitana, Pisa e Pro Vercelli 21; Avellino e Ternana 20; Trapani 12.