Balo torna al Milan? Scoppia la polemica

Salvini attacca, Gasparri affonda il colpo: "È uno da riformatorio"

La trattativa per il ritorno di Mario Balotelli al Milan sembra essere ben avviata. Il tecnico Sinisa Mihajlovic avrebbe avallato l’arrivo dell’attaccante del Liverpool. L’ad rossonero Adriano Galliani, interpellato dai giornalisti, ha preferito non commentare l’operazione lasciandosi andare solo ad una citazione: "Certi amori non finiscono...". Stessa frase utilizzata in occasione del ritorno di Shevchenko e Kakà. Ora sarà il presidente Silvio Berlusconi, però, a decidere se dare il via libera all’operazione. Ma l'arrivo dell'attaccante non soddsfa i tifosi. Soprattutto quelli del mondo della politica.

Il primo ad attaccare Balo è stato Matteo Salvini che su Facebook ha commentato così le indiscrezioni sulla trattativa: "Balotelli di nuovo al Milan? No grazie. C'è bisogno di umiltà, spirito di sacrificio, generosità. Caro Mario da milanista rimani dove sei". E a rincarare la dose è arrivato anche il commento di Maurizio Gasparri, anche lui critico sul ritorno dell'attaccante sulla sponda rossonera del Naviglio: "Balotelli è più da riformatorio che da calcio... ha guadaganto troppo immeritatamente, ha rotto con decine di squadre, è tempo che si trovi un lavoro meno ricco e più concreto". Il ritorno di Balotelli al Milan è visto di buon occhio anche dall’agente Mino Raiola, considerati anche gli ostacoli ormai insormontabili per riportare Zlatan Ibrahimovic in Italia già in questa stagione. Ma non è escluso un colpo a sorpresa del mercato.