Dopo il Barça anche il City scarica Pogba: "Forse costa troppo: non lo prendiamo più"

Dopo un mese di botti, il Manchester City ha abbandonato la pista Paul Pogba, giudicata troppo onerosa

Dopo un mese di botti, il Manchester City ha abbandonato la pista Paul Pogba, giudicata troppo onerosa. Il management dei Citizen ha calcolato che fra ingaggio e cartellino supererebbe i 100 milioni, francamente troppi. E allora vira le sue attenzioni sul 26enne Fabian Delph, 10 milioni. A darne notizia è il Daily Mail , concorrente acerrimo del Daily Star che il 14 giugno aveva annunciato un assalto del City a Pogba pari a 214 milioni. Così dopo il Barça e le parole del suo presidente Bartomeo: «Per quest'anno Pogba lo lasciamo dov'è», anche il City molla il colpo, sono rimaste Madrid e Psg.

Il mercato comunque va avanti anche senza le offerte del City. La Juve ha trovato un accordo con Berardi per portarlo a Torino già da questa stagione, Darmian è del Manchester United, nel ritiro dell'Inter sono arrivati Kondogbia e Montoya. Higuain contestatissimo aspetta con ansia un'offerta ma Sarri lo mette al centro del progetto, Salah è a Stamford Bridge, il Napoli è su Soriano ma il giocatore si è promesso al Milan (dove ha già annunciato di essersi accasato anche il fratello di Josè Mauri, Juan, centrocampista), la Roma sempre all'assalto a Dzeko, Inler vicino al Galatasaray, adesso c'è il Tottenham in vantaggio per Llorente. Infine, Juve sempre molto tonica su Cuadrado e sonda Gotze, l'Inter sgancia Critesig al Bologna ma solo con il diritto di recompra.

Ma il giro dei centrali difensivi è davvero curioso. Il missile lo sgancia il Milan che all'improvviso rinnova il contratto a Philippe Mexes. Dopo Rami ceduto al Siviglia, sembrava che anche Mexes non rientrasse nei piani e per tutti era un segnale chiaro dell'arrivo di Romagnoli. Così come alla Juventus. Ogbonna al West Ham per 12 milioni e Bonucci in trattativa con il Madrid davano l'idea che la coppia dell'Under 21 iniziasse a prendere lentamente forma in bianconero, Rugani-Romagnoli una stagione di rodaggio prima del lancio definitivo. Invece quadriennale a Bonucci a 3,9 a stagione, con l'aggiunta di Benatia che lancia segnali ed ecco che anche la Juve sembra su altre piste. Senza dimenticare che il Napoli dopo il no a Ranocchia era pronto a cedere Higuain per 50 milioni più Romagnoli alla Roma che teme ci sia già un accordo con un grosso club che ha promesso al giovane Alessio di portarselo via l'anno prossimo a costo zero e con un buon ingaggio. Bel giro questo dei centrali, tutti a rischio come Juan Jesus che non riconosce il suo presidente al bar di Appiano e Thohir gli sferra un finto calcio nel sedere. Primo avvertimento.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Gio, 09/07/2015 - 12:29

Se lo tenga marmotta. Tra un po' vale la metà.

paolo1944

Gio, 09/07/2015 - 12:42

E l'anno prossimo, se gioca come nel 2015, va in prestito al Sassuolo.

umberto nordio

Gio, 09/07/2015 - 13:08

A forza di fare ,come al solito, i furbetti,quelli della Juve resteranno con lo stecchino ( leggi,il palloncino sgonfio) in mano.

scorpione2

Gio, 09/07/2015 - 14:45

E' UN BLUFF, E' COME IL TRE IN BRISCOLA, BUONISSIMA CARTA MA NON E' L'ASSO, POI IN EUROPA SONO DUE ANNI CHE GIOCA E I RISULTATI? E LE GIOCATE?, RIMANDATO TORNA QUANDO SARAI ASSO.

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 09/07/2015 - 14:50

Nondum matura est, cari i miei rosiconi! Dovreste essre felici che uno così scarso continui a giocare nella Juve. Aspettate e vedremo. Mai parlare prima, si rischia di fare brutte figure. Ah già, dimenticavo, voi siete quelli degli scudetti d'estate.....

Ritratto di depil

depil

Sab, 11/07/2015 - 08:46

un buon calciatore mediaticamente gonfiato oltre ogni decenza.