Bartomeu attacca Neymar e Psg: "Li abbiamo denunciati all'Uefa"

Il Barcellona, per bocca del suo Presidente Bartomeu, ha dichiarato di aver denunciato all'Uefa Psg e Neymar: "Lui ha voluto andare via, ma le forme non sono state corrette"

Il Psg, con l'acquisto di Neymar, ha compiuto il grande colpo di mercato, quello ad effetto che cambierà inesorabilmente le sorti del calciomercato anche negli anni futuri. Il brasiliano è sbarcato alla corte dello sceicco Nasser Al-Khelaifi per la cifra record di 222 milioni di euro, valore della sua clausola rescissoria. Il Barcellona, da subito, ha dichiarato di essere indignato dal comportamento del club francese e del giocatore e a distanza di qualche giorno ha deciso di agire.

Il Presidente del club Bartomeu ha infatti dichiarato: "Neymar ha voluto andare via, ma le forme non sono state corrette: lo abbiamo segnalato all'Uefa. Il Barcellona è un club con 118 anni di storia, con grandi giocatori e oltre 140 mila soci. E' un club che appartiene a noi, non a un emiro o a un oligarca. Ripeto, era lui che voleva andare via e i modi non sono stati dei migliori. Un giocatore del Barcellona non si comporta così. Se fosse rimasto avremmo mantenuto un giocatore eccezionale e avremmo avuto la garanzia che avrebbe firmato. Vogliamo dei giocatori competitivi ma per noi sono importanti i valori. Siamo contro l'inflazione artificiale del calcio e chiediamo di mantenere il modello tradizionale in favore di chi non può spendere"