Bayern Monaco, tensione tra i soci e Hoeness: "Sei bugiardo e vigliacco"

Durante l'assemblea generale del Bayern Monaco i 1682 soci presenti hanno criticato e non poco l'operato della società e del Presidente Hoeness che è stato anche insultato

Il Bayern Monaco sta vivendo una stagione davvero particolare sia in campo che in dirigenza. Il club bavarese si è qualificato brillantemente agli ottavi di finale di Champions League con Kovac che ha salvato la panchina dato che in campionato i campioni di Germania in carica occupano il quinto posto a meno nove dal Borussia Dortmund capolista.

L'assemblea generale di ieri, però, pare essere stata una delle più calde degli ultimi tempi con diversi soci che se la sono presa con il club per gli atteggiamenti della società che nelle ultime settimane ha prima indetto una conferenza stampa per attaccare media ed ex giocatori e ha poi deciso di bandire Paul Breitner, una leggenda del Bayern, dalla tribuna d’onore.

I soci totali del Bayern sono 291.000 ma all'assemblea di ieri erano presenti pochissime persone: circa 1682 che hanno sonoramente fischiato il Presidente Uli Hoeness che a fine serata ha dichiarato di essere deluso e sorpreso da questo brutto atteggiamento tenuto dai soci.

Il quotidiano tedesco Bild, inoltre ha anche svelato come uno dei soci Johannes Bachmayr, ha criticato Hoeness per la decisione di vietare l’ingresso a Paul Breitner in tribuna d'onore: “Una leggenda non si può escludere. Questo, signor Hoeness, non è il suo stadio. Breitner ha solo espresso il proprio pensiero. Hoeness avrebbe replicato: "Nella notizia c’erano così tante imprecisioni che ci vorrebbero ore per spiegare il tutto. Su queste basi io non discuto”.

Queste affermazioni avrebbero fatto inviperire i tanti soci che si sarebbero scatenati con fischi e parole al veleno come “vigliacco” e “bugiardo”. Un'altra questione delicata è quella relativa a Rummenigge il cui contratto scadrà a fine anno: "Prima di Natale prenderemo una decisione in tal senso. Sono convinto che rinnoverà fino al 2021. Ne sarei anche molto, molto contento”.