"Benatia mela marcia nello spogliatoio" tra Roma e l'ex difensore ormai è guerra!

Tra Roma e Benatia, amore intenso ma breve. Accuse del difensore marocchino e secca replica di Patron Pallotta

Tra Roma e Benatia il peggior finale per una bella storia

L'addio tra Benatia e la Roma sta lasciando degli strascichi davvero poco piacevoli, che rischiano di offuscare quanto di buono fatto dal Marocchino nel suo anno nella capitale. Il difensore, nel corso di un'intervista con un quotidiano tedesco, aveva svelato come la sua cessione fosse stata dovuta non ad una sua volontà di andare via, ma alla necessità della Roma di acquisire liquidità: necessità che gli era stata resa nota da Sabatini in persona.

Poche ore dopo è arrivata la durissima replica giallorossa, replica arrivata per bocca del numero 1 della società capitolina. James Pallotta ha affermato che queste ultime esternazioni dell'ex centrale giallorosso non sono altro che la prosecuzione del castello di invenzioni che il giocatore ha costruito da Luglio in poi. Il Presidente della Roma ha svelato come durante la trasferta in Usa giocatore e società avessero raggiunto un'intesa per un prolungamento del contratto ed un aumento dello stipendio. Il tutto fu sancito da una stretta di mano e, a detta di Pallotta, il giocatore espresse piena soddisfazione per il fatto che la Roma volesse trattenerlo, mentendo su quelli che erano i suoi reali intenti non solo alla dirigenza, ma anche alla squadra, a cui addirittura avrebbe detto falsità sulle cifre del rinnovo.

Il massimo dirigente giallorosso ha concluso la sua replica affermando che il fatto che abbia mentito a lui:

"E' un qualcosa su cui posso in una certa misura passar sopra",

ma di non poter tollerare che tale comportamento sia stato tenuto nei confronti dei compagni e del tecnico. Questo è il motivo per cui è stato lui in persona a chiedere a Sabatini di cederlo, per non correre il rischio di rovinare lo spogliatoio.

Pallotta ha probabilmente voluto in questo modo smentire che la Roma abbia necessità di fare cassa e quindi l'esistenza di una situazione finanziaria precaria. Quel che è certo è che tra Benatia e Roma i rapporti sono ormai del tutto deteriorati.