Benetton Rugby, tutta la squadra si rasa i capelli in sostegno a Nasi Manu

Un gesto di grande solidarietà per il compagno di squadra Nasi Manu, malato di tumore. Tutta la rosa del Benetton Rugby si è rasata i capelli e sfoggerà il nuovo look nel match di Challenge Cup di domani contro gli Harlequins

Un gesto di amicizia che unisce ancora di più il Benetton Rugby, tutta la rosa della squadra trevigiana si è rasata i capelli per il compagno Nasi Manu, malato di tumore.

L'idea c'era già da tempo ma tutto si è concretizzato dopo il rientro dalla tournée in Sudafrica, il roster completo del Benetton Rugby ha dato un taglio alle folte chiome per dimostrare la proprio vicinanza al compagno di squadra Nasi Manu, il giocatore neozelandese che sta lottando contro un tumore. ''E' nato tutto spontaneamente, racconta Alberto De Marchi, quando siamo venuti a conoscenza della malattia di Nasi. Sapevamo che ci sarebbe stato un momento in cui la chemio sarebbe stata più dura da affrontare e così abbiamo deciso di tagliarci tutti i capelli per fagli capire che gli siamo tutti molto vicini''. Il nuovo look sarà sfoggiato in occasione della gara di Challenge Cup contro gli inglesi degli Harlequins: ''Sarà una sorpresa per Nasi, continua De Marchi, preceduta dalla pubblicazione di un video che abbiamo girato proprie in questi ultimi giorni e che metteremo online''.

All’iniziativa hanno aderito non solo i giocatori, ma anche tutto lo staff biancoverde, compreso il coach Kieran Crowley, a conferma dell’unità che lega i Leoni biancoverdi. L’obiettivo è di regalare allo sfortunato compagno di squadra, anche il sorriso per una bella vittoria, fondamentale per la stagione: ''Non vogliamo sembrare banali, conclude De Marchi, ma è chiaro che se riuscissimo a vincere questa gara tanto importante nel nostro programma stagionale, sarebbe tutto perfetto perchè potremmo dedicare il successo a Nasi e alla sua famiglia''.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 07/12/2018 - 16:37

non vedo nessuno con i capelli rasati, ma solo qualcuno che è "rasato" di suo!