Bergomi ricorda il "cattivo" Van Basten: ''Prima di andare a colpire di testa...''

Serata amarcord negli studi di Sky, Beppe Bergomi ricorda le sfide contro Marco Van Basten: ''Prima di andare a colpire di testa sui calci d'angolo, ti lanciava addosso la sabbia di San Siro''

Vecchi ricordi di un calcio che non c'è più al Club di Skysport , in studio si parla anche di Marco Van Basten, uno degli attaccanti più forti di sempre e assoluto protagonista del primo grande Milan di Berlusconi.

Un particolare aneddoto è arrivato da Beppe Bergomi che ha avuto l'arduo compito di marcare il Cigno di Utrecht in numerosi derby di Milano tra la fine degli anni 80 e l'inizio di quelli 90: ''Negli anni ’90 San Siro non era un prato all’inglese, c’era molta sabbia e lui sui calci d’angolo poi te la lanciava addosso prima di andare a colpire di testa. A volte veniva Aldo Serena a marcarlo…''

Fabio Caressa invece ricorda un episodio molto curioso avvenuto in un Torino-Milan del 1992. Pasquale Bruno detto O' Animal, difensore granata famoso per le sue marcature arcigne sugli attaccanti avversari commise un goffo autorete per anticipare Van Basten. L'olandese improvvisò una lambada, ballo molto in voga in quegli anni, per deriderlo e Bruno non la prese per niente bene.

Altra curiosità arriva da Billy Costacurta, che da compagno di squadra aveva la fortuna di non dover affrontare Van Basten ma ha svelato un suo trucchetto per marcare i grandi bomber dell'epoca: ''Salivo sui piedi degli attaccanti per impedirgli di saltare''.