Berlusconi-Bee, si va verso l'accordo per la cessione del 48% del Milan

Il closing slitta ma le parti sono "fiduciose di chiudere la trattativa" per la cessione del 48% del club al thailandese

Dopo un lungo vertice ad Arcore tra Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol nel fine settimana dovrebbe essere siglato un preaccordo vincolante anche dal punto di vista economico e proseguirà la trattativa per il passaggio del 48% del Milan al thailandese. Il closing per ora slitta ma, stando alle indiscrezioni filtrate, le parti sono "fiduciose di chiudere la trattativa".

Il broker thailandese poco dopo essere sbarcato a Milano ha raggiunto Villa San Martino per chiudere la trattativa; poco dopo dopo Barbara Berlusconi, a bordo di un van coi vetri oscurati assieme ai suoi collaboratori, fra cui Licia Ronzulli, che fa da mediatrice. All’incontro hanno partecipato anche i manager di Fininvest che si occupano del dossier, l’ad Pasquale Cannatelli, il dg Danilo Pellegrino e il responsabile M&A Alessandro Franzosi.

Berlusconi e Bee si sono lasciati con un abbraccio e dovrebbero rivedersi nei prossimi giorni. Al momento, riferiscono alcune fonti vicine al dossier, non sono ancora valutabili i tempi per arrivare alla chiusra, e non è escluso che si debba attendere oltre l’estate per stendere complessi contratti. Durante l’incontro di Arcore, definito positivo dalle parti, si è accennato anche al progetto dello stadio al Portello.

Commenti

An_simo

Mer, 29/07/2015 - 21:43

Mah secondo me qualcosa non va...altro che accordo