Berlusconi: "Inzaghi? Abbiamo visioni diverse"

Il presidente rossonero torna sulla vendita del club: "Sto valutando diverse proposte"

Non smette mai di pensare al suo Milan. E lo ha fatto anche oggi. "Spero di riuscire a individuare chi possa portare avanti assieme a me il Milan con generosi finanziamenti ogni anno", ha detto Silvio Berlusconi a margine di un incontro a Saronno (Varese). "Se non ci riuscirò resterò presidente del Milan - ha proseguito - e ho in mente la formula di un Milan totalmente italiano perché sono tra quelli che considerano che ci sono troppi stranieri nelle squadre italiane"

Il Cavaliere traccia l’esempio di un Milan che potrebbe essere "come la Nazionale Italiana". Poi, riferendosi alle trattative in corso per l’ingresso di nuovi soci, sottolinea che "stiamo valutando diverse offerte" e "lo stiamo facendo con calma perché poi sarebbe una scelta irreversibile".

Inevitabile un accenno al tecnico rossonero. "Inzaghi ha un bellissimo rapporto con il gruppo: abbiamo avuto visioni diverse in tante occasioni, ma questo è un discorso che faremo al momento opportuno".

Quando gli domandano quali giovani gli siano piaciuti, Berlusconi risponde che "ce ne sono diversi, abbiamo chiesto invano di vederli in prima squadra, una richiesta che è rimasta inevasa". Chiaro il riferimento a Inzaghi. Il presidente auspica un ritorno ai grandi fasti rossoneri: "Spero il più presto possibile, ora vediamo se sarà possibile una mia dedizione completa al Milan, alzare le coppe alla mia veneranda età sarebbe un esercizio che fa bene".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 18/05/2015 - 15:21

Ma piantala, non sai fare una scelta giusta ed ora la colpa è degli altri, delirante... il milan, come flop italia, rispecchiano le grandi capacità dell'imprenditore del secolo senza gli "aiutini".

gianni59

Lun, 18/05/2015 - 18:22

certo...ritorno alle "gioventù" italiane...se non altro perché sono finiti i soldi....