BIRRA ALLA SPINA

Il ct svizzero Kuhn sorride

La moglie è uscita dal coma

Nonostante la precoce eliminazione dagli Europei, il ct della Svizzera Kobi Kuhn ha comunque motivo di essere felice: la moglie Alice, messa in coma indotto a causa di una crisi epilettica proprio prima dell’inizio della manifestazione, ne è uscita ieri.
L’uscita del premier polacco

«Avrei ucciso l’arbitro»

Il premier polacco Donald Tusk, intempestivamente dopo il suicidio di Lewdon, si lascia andare e dice: «Parlando da tifoso, avrei ucciso... voi sapete chi, come ogni polacco. È stato un errore così evidente quanto ingiusto». Tusk si riferisce all’arbitro Howard Webb che durante Austria-Polonia ha concesso un rigore all’ultimo minuto ai padroni di casa.
Ma la Uefa difende Webb

«Il rigore è ineccepibile»

William Gaillard, portavoce dell’Uefa, conferma il buon operato di Howard Webb durante Austria-Polonia: «Non pensiamo ci sia da discutere se un giocatore viene tirato giù per la maglia e se viene concesso un rigore».
Campo rovinato, «sfrattate»

Portogallo e Svizzera

A Basilea, dopo le continue piogge degli ultimi giorni, il terreno del St. Jakob è in condizioni impraticabili: per questo Portogallo e Svizzera hanno dovuto rinviare gli allenamenti e dovranno cercare un altro campo per la rifinitura pre-partita. La Uefa comunque fa sapere che non c’è rischio per la partita di domenica.
Schweinsteiger squalificato

1 turno dopo l’espulsione

Il centrocampista tedesco Bastian Schweinsteiger, espulso in Germania-Croazia, è stato squalificato per una giornata e dovrà saltare la sfida di lunedì contro l’Austria.
Cech con l’incubo dei rigori

Dopo lo United, la Turchia

Dopo aver perso ai rigori la Champions League contro il Manchester United, ora Petr Cech rischia di doversi giocare il passaggio del turno ancora dal dischetto: se la partita Turchia-Repubblica Ceca finisse in parità, al 90’ si andrebbe proprio ai calci di rigore.
L’Austria dà i numeri

In sei giorni 750.000 tifosi

Nei primi sei giorni di Euro 2008, la polizia austriaca ha fermato 320 persone, mentre le denunce sono state 470 in totale. La presenza di tifosi in tutto il Paese in questi giorni e arrivata a 750.000. I poliziotti mobilitati a garantire la sicurezza sono stati 1.500. Lo ha reso noto ieri il ministero degli Interni austriaco.

Video che ti potrebbero interessare di Sport