Bolt, annuncio a sorpresa: "Niente 200 metri ai Mondiali"

Usain Bolt, l'uomo più veloce del mondo, ieri ha dichiarato che gareggerà solo nei 100 metri e nella staffetta 4x100 metri ai Mondiali di atletica leggera di Londra tra il 4 e il 13 agosto, l'ultima rassegna della carriera del giamaicano. Bolt, 30 anni, rinuncerà a correre i 200 metri, la distanza dove si è sempre sentito più a suo agio in pista. «Il mio obiettivo è quello di vincere a Londra. Io voglio ritirarmi con una vittoria. È tempo di ritirarmi perché ho realizzato tutti i miei obiettivi. Ho portato questo sport ad un nuovo livello in termini di emozioni e divertimento». Oggi, intanto, da Grosseto via ai Campionati Europei under 20. Tra le stelline della manifestazione il vicecampione mondiale dei 100 metri Filippo Tortu. In serata a Colonia Tamberi con 2,28 metri ha eguagliato la sua miglior misura stagionale.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Gio, 20/07/2017 - 09:28

Bolt non correrà i 200 metri? Oddio, che notizia tremenda, che sciagura, che tragedia. Riuscirà il mondo a sopravvivere? Mah, in verità, io non ho mai capito nemmeno perché lui e gli altri corrano i 100 metri, i 200, i 400 ostacoli, i 10.000, il salto in alto, quello in lungo, quello di lato. Qual è l'utilità pratica di correre i 100 metri in meno di 10 secondi? Boh, mistero.