Bonucci-Juve, i motivi della cessione al Milan

Bonucci è quasi un giocatore del Milan. Ma cosa ha spinto la società a cedere uno dei suoi giocatori simbolo?

"Resta l’orgoglio di aver fatto parte di questo gruppo": a scriverlo fu lo stesso Bonucci a poche ore dalla sconfitta di Cardiff. Una frase che ora suona più chiaro. Il difensore è a un passo dal Milan. Un trasferimento lampo che cela due motivi cardine.

Ecco perché è stato ceduto

La situazione Bonucci nello spogliatoio era al limte, lo rivela Il Corriere della Sera. Il rapporto con Allegri era incrinato da tempo e non era mai decollato veramente. Dal bisticcio con il Palermo alla punizione di Oporto in Champions League. E poi Cardiff: quelli liti negli spogliatoi smentite da tutti ma molto presenti nelle voci di corridoio. Segnali di rottura che ora tornano a galla, dipengendo uno scenario che porta e portava alla cessione.

Un clima, quello negli spogliatoi, oramai compromesso che ha spinto la dirigenza a lasciare partire il giocatore per evitare l'esplosione della bomba orologeria col nome e numero del centrale della Nazionale. Ora la Juve sarà costretta all'ennesimo rinnovamento, partendo dalla BBC.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 14/07/2017 - 14:03

perche che cosa ha fatto quel "gruppo" oltre a rubacchiare(in italia)uno scudettino e una coppuccia italia ?

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 14/07/2017 - 14:35

Per fortuna che Allegri non è più al Milan. Sto giullare è un disfattista e la giuventus se ne è già accorta. Cavoli vostri.

emigratoinfelix

Ven, 14/07/2017 - 18:05

sette milioni di ottimi motivi(piu' bonus) all'anno,semplice

Lorenzo1508

Ven, 14/07/2017 - 23:14

giovinap, tu scrivi da un reparto di lungodegenti di fegati spappolati, vero??