Bonucci "scusa" Higuain: "Anche io non ero me stesso al Milan"

Il centrale della Juventus Leonardo Bonucci ha parlato della sua esperienza fallimentare al Milan nella passata stagione: In rossonero c’era una situazione un po’ particolare, non ero il vero Bonucci"

Gonzalo Higuain ha resistito meno di sei mesi al Milan, Leonardo Bonucci era durato almeno un anno prima di far ritorno alla sua Juventus. L'attaccante argentino ha spinto per essere ceduto al Chelsea, con il club rossonero che ha dato il suo benestare alla trattativa tra Juventus e Blues per la cessione del Pipita. Bonucci ai microfoni di Sky Sport ha svelato: “In rossonero c’era una situazione un po’ particolare, non ero il vero Bonucci".

Il centrale difensivo della Juventus ha però trovato degli spunti positivi nella sua esperienza al Milan: "Sono maturato, sono molto più razionale in quello che faccio, mi sento meno istintivo. La vita ti porta delle esperienze che ti fanno crescere e maturare. Io le ho vissute in maniera forte sia dentro che fuori dal campo e oggi posso dire di essere un uomo migliore, sicuramente diverso da quello che ero in passato”.

Infine, il 31enne di Viterbo ha voluto fare un grande in bocca al lupo al Milan, a Gennaro Gattuso e a Gonzalo Higuain: “Auguro un grande in bocca al lupo a Piatek, al Milan, a mister Gattuso, ai compagni e ai tifosi perché al di là di quello che è stato ho un grandissimo ricordo. Higuain è un amico, siamo stati da poco a cena insieme: l’ho visto bene e gli auguro di ritornare a essere il grande giocatore e la grande persona che è”.

Commenti
Ritratto di akamai66

akamai66

Ven, 25/01/2019 - 14:39

Beh in effetto non capisco perchè il Milan si ostini a dare mansioni di leader a taluni giocatori, l'ha fatto anche con Higuain e con altri in precedenza:il leader deve avere delle doti innate, come la proattività, la capacità di far star bene gli altri e se stesso, la creatività, anche nel gioco del calcio, se come hanno fatto i due signori citati spesso e volentieri litighi, beh non sei un leader, non farai stare bene la squadra e poi verrai fuori a dire non ti sei sentito te stesso.Ma esistono i manuali per diventare leader, aria fritta.

Ritratto di Willer09

Willer09

Ven, 25/01/2019 - 14:58

Bonucci, il tuo vero numero non è il 19, è il 71

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Ven, 25/01/2019 - 18:56

Personaggi abituati ad avere sempre arbitri a favore si trovano male in squadre normali con arbitri spesso contrari.

tRHC

Ven, 25/01/2019 - 21:26

Certo che con il Milan non poteva permettersi di mettere la testa davansi al naso dell'arbitro come faceva nella juve,ecco perche' non era se stesso,altrimenti chi sarebbe Bonucci?,sbeffeggiato e spernacchiato dagli stessi juventini durante la parentesi milanista e osannato sempre dagli stessi al suo rientro all'ovile...Leonardo ma vaaaaaaa!!!!

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Ven, 25/01/2019 - 23:19

Bonucci ed higuain perfetti numeri 71