Le borracce saranno raccolte e poi riciclate

Sarà anche un Eco-Giro. Grazie a un accordo firmato con CamelBack, colosso americano che studia sistemi di idratazione nei diversi sport, si correrà all'insegna di questo slogan: “Non buttiamo le borracce in Giro“. Saranno istituite “Green Zone“, due ogni tappa, dove i corridori saranno invitati a buttare le borracce vuote, evitando di sporcare l'ambiente, fenomeno più volte denunciato dagli ecologisti. In queste aree, CamelBack provvederà alla raccolta e al riciclo gratuito, distribuendo le borracce al pubblico e ai gruppi sportivi giovanili. Se si considera che ogni corridore avrà in dotazione 5 borracce al giorno, moltiplicando per le 23 squadre e per le 21 tappe è facile stimare in circa 23000 borracce il flagello evitato dal Giro 2013 all'ambiente della Bella Italia attraversata.