Brasile-Germania sarà il 19 confronto. Tedeschi mai vincenti in gare ufficiali

Stasera, quando nel nostro Paese saranno le ore 22, andrà in scena il primo atto delle semifinali che decreteranno le due squadre che si giocheranno il titolo nella finalissima di domenica. La storia dice Brasile, ma il campo?

Unico precedente ai Mondiali, finale nel 2002 2-0 per il Brasile

A incrociare la propria strada nella prima "semi" saranno due nobili del calcio mondiale, ovvero i padroni di casa del Brasile e la Germania. 

Le due compagini contano insieme ben otto titoli mondiali e questo fa capire come tale semifinale sia di altissimo profilo. Ma quante volte si sono incontrate queste due corazzate? Insomma, premesso che i numeri in match come questi contano poco, le statistiche chi vedono come favorito per l'accesso alla finalissima? 

Sfogliando i libri di storia del calcio si può scoprire come questo in programma sia il diciannovesimo incrocio tra le due compagini e il bilancio è assolutamente a favore dei Carioca, che si sono imposti ben 11 volte, perdendo in sole 3 occasioni. Nelle restanti 4 volte la partita è finita in perfetta parità. Come se non bastassero questi primi numeri, quello che dovrebbe far preoccupare i Tedeschi è il fatto che le vittorie contro i Verde-oro sono sempre giunte in occasioni non ufficiali. Insomma, la Germania ha avuto la meglio sul Brasile solo quando la posta in palio era una semplice vittoria e non punti per un passaggio del turno o per un trofeo e questo sicuramente sarà un punto su cui Loew avrà molto insistito con i suoi ragazzi, i quali stasera potrebbero, vincendo, entrare doppiamente nella storia. In occasione di incontri ufficiali invece, i Tedeschi hanno sempre perso: due volte è accaduto in "Confederations Cup". Nel 1999 arrivò una nettissima sconfitta per 4 a 0 ( Zè Roberto, Ronaldinho e doppietta di Alex), mentre 6 anni più tardi i Tedeschi perirono per 3 a 2 in semifinale, condannati da un goal di Adriano ad un quarto d'ora dal termine. Sempre di Adriano, Ronaldinho, Podolski e Ballack le alte reti.

Quel che pare quasi impossibile, ma che invece è realtà, è che quello che andrà in scena stasera sarà solo il secondo confronto tra le due compagini nell'ambito di una fase finale. Se, infatti, si esclude la fase finale del 1974, dove i Brasiliani si incrociarono nella fase a gironi con l'allora Germania Est (1-0 a favore dei Sud-americani, rete di Rivelinho al 60'), girone nel quale caso vuole vi fossero anche le altre due semifinaliste di questa edizione, l'unico precedente nella storia della Coppa del Mondo è quello risalente a 12 anni fa e che per i Brasiliani evoca ricordi dolcissimi. 

Quello che andò in scena nel Mondiale nippo-coreano fu, infatti, il confronto che decise la vincitrice di quell'edizione e i Brasiliani si imposero con un netto 2 a 0. Quel trionfò portò nella loro bacheca il quinto titolo e fu l'ultima grande prestazione di Ronaldo, autore di una doppietta, con la propria nazionale. Insomma, quella di stasera per i Tedeschi potrebbe essere l'occasione per rifarsi, anche se a preoccupare i tifosi teutonici è il fatto che sulla panchina brasiliana, oggi come allora, ci sia Felipe Scolari.