Brozovic è sempre più lontano dall'Inter

Brozovic, in un anno e mezzo, ha collezionato 48 presenze e otto reti con la maglia dell'Inter. Il suo contratto scadrà il 30 giugno del 2019 e percepisce un ingaggio da 1,2 milioni di euro

Marcelo Brozovic, centrocampista classe 92 dell’Inter, giocherà l’Europeo con la maglia della nazionale croata e dopo la manifestazione in terra francese si conoscerà il suo futuro. Il contratto con la società nerazzurra scadrà il 30 giugno del 2019 e percepisce uno stipendio da circa 1,2 milioni di euro netti a stagione. L’ex Dinamo Zagabria, qualche giorno fa, ha dichiarato di essere concentrato unicamente sull’Europeo e che non pensa al futuro. Il suo, ormai, ex agente Miroslav Bicanic, però, ha fatto irritare e non poco l’Inter per la sua richiesta eccessiva sull’adeguamento dell’ingaggio di Brozovic.

Il rapporto tra le parti si è deteriorato e con ogni probabilità Brozovic lascerà l’Inter e la Serie A. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, il direttore sportivo Piero Ausilio era intenzionato a parlare con l’entourage del calciatore per adeguargli il contratto. Le parole di Bicanic, che di fatto ha battuto cassa ai microfoni di Sky Sports, non sono piaciute al ds nerazzurro che si sarebbe alterato e non poco. L’Inter lo valuta non meno di 30-35 milioni e lo stesso Brozovic ha dato la procura, da qualche giorno, al fondo Doyen. Su di lui ci sono Chelsea e soprattutto Arsenal ma anche Real ed Atletico Madrid. Il club di Corso Vittorio Emanuele ha fatto il prezzo e sempre secondo quanto riporta il Cds i colchoneros, vista la vicinanza alla Doyen, sarebbero i maggiori indiziati per portare Brozovic in Spagna. Di sicuro la Roma, a queste cifre, è tagliata fuori dai giochi e dopo l’Europeo si conoscerà il futuro del 23enne che sembra sempre più lontano da Milano.