Bufera sulla Lega dilettanti Gaffe del presidente Belloli: "Basta soldi a quattro lesbiche"

La frase nel verbale di una riunione sul calcio femminile. Ma lui si difende: "Mai detto quelle parole, lo dimostrino"

Dopo la gaffe di Carlo Tavecchio che aveva parlato di stranieri "mangia-banane", è bufera sul presidente dalla Lega nazionale dilettanti, Felice Belloli, accusato di accuse sessiste nei confronti delle calciatrici.

"Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche", avrebbe detto Belloli durante l'assemblea del Consiglio del dipartimento di calcio femminile tenutasi lo scorso 5 marzo, stando al verbale della riunione consegnata ora alla procura Figc che indaga sulla vicenda.

"Bisogna dimostrare che ho detto certe parole", dice però Belloli, "Un verbale può essere stato scritto da chiunque. Bisogna dimostrare che io abbia detto quelle cose e io, ripeto, lo nego. Chiedono le mie dimissioni. Non so chi può chiedere le mie dimissioni. Io, in ogni caso, non ho mire politiche. So cosa devo fare".

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 14/05/2015 - 19:30

L'importante è negare, magari giurando sulla testa dei propri figli...

Miraldo

Gio, 14/05/2015 - 19:31

Cosa c'è di male la realtà non è lontana da quella affermazione.

Gianca59

Gio, 14/05/2015 - 21:16

2 rimbambiti al potere......

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Gio, 14/05/2015 - 21:48

Questo, quanto a dichiarazioni, andrebbe nominato subito vice di Tavecchio...

Totonno58

Gio, 14/05/2015 - 22:14

DIMISSIONI