Buffon giù, De Sciglio super È sempre più Giaccherinho

5 BUFFON Dopo 45 secondi fa sbiadire il “verde” di Hulk. Dice no a Fred, ma Dante lo manda all'inferno. E Neymar lo beffa.

6 ABATE Una mezz'ora di Neymar con le buone e le cattive. Poi il brasiliano gli fa uscire la spalla. (Dal 30' pt MAGGIO 5 Entra e fa tutto al contrario. Potrebbe riabilitarsi, ma la traversa gli dice no).

5,5 BONUCCI Cerca di tenere la barra dritta, non sempre ci riesce.

6,5 CHIELLINI Nell'avvio choc è monumentale la chiusura su Oscar. Fred lo brucia e lui reagisce subito con il 3-2 in mischia. Indomabile.

7 DE SCIGLIO Il Brasile nel destino: a marzo il debutto in azzurro, in Confederations la laurea. Che personalità.

5 MONTOLIVO Più che il Pirlo fa il... Due palloni persi clamorosi, uno dopo 30 secondi, per un soffio non costano caro. Esce per un colpo alla testa. (Dal 26' pt GIACCHERINI 6,5 Si consacra Giaccherinho nella “sua” terra: un diagonale da urlo.

5,5 AQUILANI Deve fare legna, non proprio nelle sue corde. Non la prende mai, la palla, le gambe degli avversari invece sì.

6 CANDREVA Si annulla con Marcelo e a Prandelli va già bene così. Poi cresce anche in fase di spinta.

5,5 DIAMANTI Non luccica come in altre occasioni. (Dal 27' st EL SHAARAWY sv).

6 MARCHISIO Fa a sportellate con Hulk e vince. Arretra in mediana, fisicamente va meglio.

6,5 BALOTELLI L'Italia lo abbandona a lungo al suo destino. Lui non gradisce. Un paio di occasioni e poi inventa il tacco che manda in porta Giaccherini. Ma ha anche forza: una bomba da 40 metri mette i brividi a Julio Cesar. Ci prova fino alla fine.
6 Ct PRANDELLI Due infortuni in mezzora troppo per chiunque, a maggior ragione per un'Italia già con i cerotti e il fiatone. Però questo è un gruppo vero e lo dimostra ancora una volta.