Buffon: "Le italiane si scansano". Il portiere tradito da un compagno?

Una frase di Buffon detta negli spogliatoi è trapelata qualche mese fa sui giornali, creando non pochi problemi alla Juve. Ora Dagospia ha una rivelazione che rischia di mettere in difficoltà un compagno di squadra di Gigi

Una frase detta negli spogliatoi aveva sollevato un polverone mediatico tra la Juventus, Gianluigi Buffon e La Gazzetta dello Sport. "In Italia le frasi si scansano, in Europa no", poche parole che hanno coinvolto, poco più di un mese fa, il portiere e i bianconeri in una situazione spiacevole.

Una talpa nello spogliatoio?

La Juve dopo la pubblicazione dell'articolo riguardante la sfuriata di Buffon fu costretta a negare le parole apparse sul quotidiano rosa e pronunciate in un momento di ira successivo a una brutta sconfitta. La Gazza dal canto suo, dovette ribattere con audacia la veridicità di quanto riportato. Ma chi dice il vero? E chi il falso?. A dare un retroscena succulento della vicenda è Dagospia. La frase attribuita al portierone dei bianconeri e dalla Nazionale sarebbe stata detta negli spogliatoio. Quindi, nella segretezza delle mura amiche. Chi avrebbe mai potuto tradire i compagni? Un addetto ai lavori? O un calciatore?. L'indiziato numero uno secondo Dago sarebbe il terzino Stephan Lichtsteiner. Un gesto che se confermato potrebbe recare molti danni al giocatore svizzero.