Buffon: "Siamo stati davvero scossi dai fatti di Torino"

Buffon non vede l'ora di giocare le sfide contro Uruguay e Liechtenstein: "Vogliamo chiudere bene la stagione, è sempre un orgoglio vestire questa maglia"

Gianluigi Buffon non ha ancora metabolizzato a pieno, come tutta la Juventus, la sconfitta rimediata contro il Real Madrid di Zinedine Zidane e Cristiano Ronaldo. Ora, però, l'estremo difensore bianconero si dovrà concentrare sulla nazionale visto che domani sera ci sarà l'amichevole contro l'Uruguay e domenica ci sarà la sfida contro il Liechtenstein valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2018 che si disputeranno in Russia.

Buffon, al suo arrivo a Coverciano, ha commentato il brutto avvenimento accaduto in piazza San Carlo a Torino dove sono rimasti feriti oltre 1500 tifosi bianconeri: "I fatti di Torino ci hanno colpito molto, all'inizio non eravamo stati informati, proviamo tutti grande dispiacere e rammarico". Il capitano degli azzurri ha poi parlato della grande gioia di far parte della nazionale: "La nazionale? C'è sempre grande soddisfazione nel venire qui e vestire questa maglia. Adesso l'obiettivo è quello di chiudere bene la stagione".

Commenti

Massimo25

Mar, 06/06/2017 - 12:01

Fà paura la semplicità con cui viene battuto...