Il cagliaritano giocatore vero. Jorginho al rallentatore

6 DONNARUMMA Primo tempo da spettatore quasi assoluto. Anche nella ripresa quasi non sporca i guantoni.

5,5 PICCINI Il terzino del Valencia cerca di spingersi avanti come chiede Mancini ma i risultati sono approssimativi.

5,5 BONUCCI Come capita spesso è bravo a impostare ma troppo lezioso e sicuro di sè in fase difensiva, rischiando troppo anche quando non serve.

6,5 CHIELLINI Sempre puntuale nel mettere una pezza anche quando il compagno di reparto esagera.

6 BIRAGHI Primo tempo un po' timido, nella ripresa cerca di spingere con maggiore insistenza (dal 46' st SPINAZZOLA sv).

7 BARELLA La prima gioia in nazionale mette subito la partita sui binari giusti. Ma oltre al gol ci sono tanto dinamismo e decine di chiusure. Giocatore vero.

5,5 JORGINHO Il consueto tiki taka può essere prezioso ma anche rallentare troppo il gioco. Perde un paio di palloni pericolosi.

6 VERRATTI La solita grande personalità e le solite esagerazioni nel possesso di palla (dal 40' st ZANIOLO sv).

6 BERNARDESCHI Con la 10 sulle spalle, alterna giocate di gran classe a errori un po' banali.

6 IMMOBILE Fatica a trovare la posizione ma soprattutto a rendersi pericoloso. Non tira mai in porta e si becca i rimbrotti di Mancini ma quando sembra scarico inventa l'assist per Kean (dal 34' st QUAGLIARELLA 6,5 Torna in azzurro dopo quasi 9 anni e sfiora il gol per due volte in pochi minuti).

7 KEAN Il baby bianconero è l'osservato speciale della serata. Gioca con la saggezza di un veterano nel decidere quando affondare e quando giocare facile. Dopo un po' di strappi importanti cala alla lunga ma appena ha la palla buona non sbaglia e bagna l'esordio dal 1' con il gol.

Ct MANCINI 6 Punta forte sulla giovane Italia. I risultati sono prevedibilmente alterni, ma almeno ha una linea chiara su cui continuare a puntare per il futuro.