Calcio, nove anni di carcere all'ex vice presidente Fifa Napout

Il giudice federale ha condannato l'ex presidente del Conmebol per lo scandalo di corruzione che ha colpito tutta la Fifa

Juan Angel Napout, ex vice presidente della Fifa, è stato condannato a nove anni di carcere negli Stati Uniti per il suo ruolo nel sistema di corruzione scoperto nel mondo del calcio internazionale. Napout, 60 anni, ex capo del Conmebol, ossia la federazione calcistica dell'America latina, è stato condannato una settimana dopo che un altro nome illustre del calcio internazionale, l'ex presidente della Federcalcio brasiliana Jose Maria Marin, era finito dietro le sbarre.

Il giudice Pamela Chen, durante la pronuncia della sentenza di condanna, ha detto che Napout aveva "una personalità nascosta, una parte nascosta" e "perpetuava l'idea che fosse un brav'uomo ricevendo poi 3,3 milioni di dollari in tangenti fino a quando è stato arrestato e ha accettato di ricevere più di 20 milioni". Oltre ai nove anni di prigione, l'ex presidente del Conmebol dovrà pagare una multa di un milione di dollari e consegnare i soldi ricevuti dalle tangenti.

Come ricorda il quotidiano argentino El Clarin, "dopo due anni di arresti domiciliari in Florida e un processo di sette settimane a New York, Napout, 60 anni, ed ex presidente di Conmebol, è stato dichiarato colpevole il 22 dicembre di tre delle cinque accuse che ha ricevuto".