Calcioscommesse, Paoloni: "Nel calcio scommettono tutti, pure in serie A"

Marco Paoloni, ex portiere cresciuto nelle giovanili della Roma, squalificato per cinque anni per il calcioscommesse dal 2011 al 2016 ha svelato: "Al 99% scommettono tutti nel calcio, anche in Serie A. Io sono stato il più penalizzato, ci sono cose che non funzionano alla Figc"

Marco Paoloni è un ex portiere di 34 anni, 35 anni il prossimo 21 febbraio, cresciuto nelle giovanili della Roma e squalificato per quasi cinque anni, nel 2011, per il calcioscommesse. I fatti risalgono al novembre del 2010 a Cremona quando ci fu un tentato avvelenamento negli spogliatoi dello stadio Zini che diede il via alle indagini che fecero emergere un altro scandalo all'italiana con partite truccate e calcioscommesse

Nel mirino di questa indagine finirono quasi 150 calciatori e tra loro anche Marco Paoloni, ex promessa giallorossa e della nazionale Under 19. In un'intervista concessa ai microfoni di "Pallone criminale" l'ex numero uno di Benevento, Ascoli e Cremonese ha svelato: "In quegli anni ho perso 500.000 euro. Scommettevo e millantavo risultati aggiustati per liberarmi dei creditori ma non ho mai truccato una partita né avvelenato i miei compagni di squadra. Come avrei potuto?".

Il prossimo 19 febbraio ci sarà il processo penale di primo grado e se verrà riconosciuto innocente ha già affermato di voler far causa alla Federcalcio, che lo ha squalificato per cinque anni con proposta di radiazione:"Nel mondo del calcio al 99% scommettono tutti, pure in serie A, ma io sono stato il più penalizzato. Ci sono cose che non funzionano alla Figc. In questo momento non mi sento di dire niente, perché comunque ho capito che persone sono, ho capito che il mondo del calcio fa schifo, è tutta una merda. Loro sono i primi a sapere tutto quanto di questo sistema".

Commenti
Ritratto di cape code

cape code

Dom, 17/02/2019 - 18:33

Alla FIGC le cose non funzionano no. Se avessero funzionato i cartonati prescritti sarebbero stai radiati per le plusvalenze, l'impossibilita' di iscriversi al campionato 2004\2005 gentilmente offerto all'Inda da Guido Rossi, per Recoba e per l'illecito sportivo che non hanno mai pagato.

scorpione2

Dom, 17/02/2019 - 18:40

paoloni, hai fatto la scoperta dell'acqua calda, ce' sempre stato e ogni tanto prendono un pesciolino che si crede uno squalo.