Calendario Serie A: si gioca anche il 23 e il 30 dicembre

Rivoluzione in Serie A. Nella stagione 2017-2018 le squadre scenderanno in campo anche durante le feste di Natale

Rivoluzione in Serie A. Nella stagione 2017-2018 le squadre scenderanno in campo anche durante le feste di Natale. Il campionato, che prenderà il via il 20 di agosto, si giocherà anche nel periodo natalizio, il 23 ed il 30 dicembre e alla befana, il 6 gennaio. Poi sosta fino al 21 gennaio. A deciderlo è stata l'Assemblea della lega calcio di Serie A riunita a Milano che ha respinto l'ipotesi di anticipare il campionato al 13 agosto, come richiesto dal commissario tecnico della Nazionale Giampiero Ventura per preparare al meglio la sfida contro la Spagna, per le qualificazioni al Mondiale di Russia 2018. "Una decisione storica" l'ha definita Ezio Maria Simonelli, reggente della Lega Serie A. "Nel rispetto della tradizione italiana e cattolica", ha precisato al termine dell'assemblea. "Abbiamo valutato se c'era la possibilità di soddisfare la richiesta della Federazione, ma giocare in Italia in agosto non è proprio nelle nostre corde", ha spiegato Simonelli. "La scelta è andata sul 20 anche perché è la data in cui inizia il campionato spagnolo".

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 13/04/2017 - 18:37

Ma c'è ancora chi crede in queste pagliacciate???

bruco52

Gio, 13/04/2017 - 19:50

idea balzana quella di incominciare il campionato il 13 agosto, con le città semivuote...ma diminuire le squadre, a diciotto o a sedici no?...sarebbe un campionato più equilibrato, ma si sa, ci sono le televisioni, il pubblico cinese e altre str@@@@e....

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 14/04/2017 - 08:51

L'Italia sta diventando il Paese delle scelte demenziali, nelle grandi come nelle piccole cose. Giocare in pieno periodo natalizio è una boiata pazzesca, che stravolge abitudini ataviche e va contro sane tradizioni culturali e religiose. Tutto viene sacrificato sull'altare del dio business, si suppone, benché dal punto di vista dell'uomo qualunque (quale io sono) la trovata, anche sotto questo aspetto, sia incomprensibile.

giovinap

Ven, 14/04/2017 - 10:54

e per che non il 24 , 25 ,26 , 31 dicembre e 1 gennaio , magari il 31 e 1 in notturna ? tanto ai padroni del calcio (che sono i padroni delle scommesse e non i presidenti)non interessano gli spettatori negli stadi ma il cumulo delle scommesse .