Il calvario di Vettel che scappa via, ottimismo in casa FerrariNei test spagnoli fa paura la Mercedes

Kimi continua a ripeterlo: «Questa settimana non contano i tempi che si realizzano ma conta riuscire a fare un buon numero di giri senza avere problemi. E questo, fortunatamente, ci è riuscito in entrambi i giorni». Il dt James Allison è «ragionevolmente soddisfatto, Raikkonen è il solito animale da pista ci dà le informazioni che servono». Fatto sta, nel paddock zona Ferrari è un festival di dita incrociate perché tutto prosegue così.
E sempre in zona paddock di rosso vestita, si spera che gli enormi problemi dei motorizzati Renault perdurino a lungo visto che la più motorizzata dai francesi è proprio la Red Bull campione del mondo. Il primo giorno 3 giri per una componente elettronica montata male; ieri principio d'incendio per un problema alle batterie della power unit (l'ex motore, ndr). In due giorni, in tutto, 8 giri e ultimo tempo per Vettel. Che nel pomeriggio ha cancellato la conferenza stampa ed è volato a casa. Coi nervi. Questo mentre la Renault assicura che per oggi risolverà i problemi e gongolano oltre alla Ferrari (47 giri ieri, 32 il primo giorno), la Mercedes che pare la più in palla (97 giri e quarto tempo) e anche la McLaren sempre motorizzata uber alles che con Button ha centrato il miglior crono (1.24.165) e 43 giri davanti a Raikkonen (1.24.812). I tempi non conteranno ma fanno un gran piacere. BCLuc