Cambiasso, che angoscia Hernanes delude ancora Thohir

6 HANDANOVIC. La sua 250ª presenza in serie A è di tutto riposo. Ma frena due tentativi senza dare sicurezza.

6,5 RANOCCHIA. Non fa grandi cose ma non fa passare nessuno.

6 SAMUEL. Dietro duro, varca due volte la metà campo e gli si abbassa la vista. Al 22' st tenta l'autogol ma per sua fortuna è una serata nella quale all'Inter non riesce proprio niente.

6,5 JUAN JESUS. Rientro dopo la squalifica sui suoi soliti livelli, Si parla di lui come del futuro capitano della squadra.

6 JONATHAN. Nel grigiore fra i più attivi, poi chiede il cambio (26' st D'AMBROSIO sv)

5 GUARIN. Passeggia e Mazzarri non gradisce (1' st ALVAREZ 5,5. Vuole strafare, il tempo stringe e lui lo spreca)

5 CAMBIASSO. Cuchu esce lentamente dalla gara, una metafora che mette angoscia. Ha una scossa sul tramonto della partita, un sinistro che Domizzi gli toglie dalla porta.

5,5 HERNANES. Dopo mezz'ora non è ancora entrato in partita. Si sveglia nel secondo tempo, una punizione a fil di palo e il primo tiro serio che Scuffet mette in angolo. Solo qualche spunto nella ripresa, troppo poco sotto gli occhi di Thohir.

5 NAGATOMO. Yutosan pasticcia tra i fischi (41' st MILITO sv)

5,5 PALACIO. Non gira ma il primo tiro in porta è suo al 18' st. Il secondo giocatore più determinante della serie A scivola in piena area al 32' della ripresa e chiede il cambio. Mazzarri gli fa segno di pedalare.

5 ICARDI. Palloni pochi ma lui non ne indovina uno. Il primo spunto al 42' con destro al cielo. Fallisce una deviazione sotto porta con le scarpe gialle e dedica alla morosa.

5 All. MAZZARRI Aveva chiesto di non ripetere la gara con l'Atalanta. Preso alla lettera, neppure un palo. L'Inter perde ancora l'ennesima possibilità di fare sul serio, gioca male, senza cuore, senza fuoco dentro, merita il modesto posto in classifica che si ritrova e lui non è esente da colpe.