Dal Campo del Gas a Shenzhen se il derby ritorna alle origini

Nell'era del calcio globale è perfettamente logico che un derby stracittadino si giochi all'estero, seppure in amichevole. Milan-Inter o Inter-Milan, che prevalga il tifo o l'ordine alfabetico, riappare in terra molto lontana, seppur collegata a noi da condizioni atmosferiche insopportabili, e sabato si sfidano a Shenzhen nell'ambito dell'International Champions Cup 2015 China, uno dei tanti tornei estivi il cui nome ricorda quelli inventati nei videogiochi di seconda categoria. Neanche più un'innovazione, appunto, un derby altrove, anche se ogni volta sembra la prima.

Il paradosso è che in realtà tutto iniziò, quasi 107 anni fa, proprio all'estero, anche se finitimo: 18 ottobre 1908, terza e ultima edizione della Chiasso Cup, Milan-Inter 2-1. Era un trofeo a inviti organizzato dal Football Club Chiasso e disputato nel celebre Campo del Gas, sede agonistica dei ticinesi fino al 1910. L'Inter, nata in quel medesimo 1908, aveva del resto una maggioranza di giocatori svizzeri e nessuno trovò bizzarro che la prima stracittadina si giocasse altrove, considerando anche che non è che in città si fremesse ancora per le sorti delle due squadre. Il primo derby in patria fu quello del 10 gennaio 1909, e 60 anni passarono prima che la mescolanza affascinante del rossonerazzurro comparisse oltre confine, anzi oltreoceano. 29 giugno 1969, Yankee Stadium di New York, finale di un torneo a quattro comprendente anche Panathinaikos e Sparta Praga. Solo tre settimane prima il celeberrimo stadio di baseball aveva visto la cerimonia del ritiro di uno dei più grandi di sempre, Mickey Mantle, ma quel giorno alle tradizionali strisce della divisa Yankees si sostituirono quelle delle milanesi, che assorbirono la voglia di spettacolo del pubblico, con forte presenza italiana, e produssero 10 gol, 6-4 a favore del Milan, dopo un primo tempo finito 4-3. Giorni movimentati, se si considera che in quei tempi i viaggi erano più scomodi: il 18 giugno c'era stata un'altra stracittadina nella finale del Torneo Città di Milano, vinta 3-1 dall'Inter, che poi aveva battuto 1-0 il Santos nell'ora dimenticata Supercoppa Intercontinentale il 24, partendo subito per New York per la semifinale del 28 contro lo Sparta Praga, con debutto in panchina di Heriberto Herrera.

Altri 40 anni, e si torna negli Usa, nello stadio Nfl dei New England Patriots a Foxborough (Boston), per il derby del 27 luglio valido per il World Football Challenge, altro appellativo da videogioco. 2-0 Inter, Diego Milito al 4' e al 75'. In campo alcuni giocatori che si sfidarono poi a Pechino nel 2011 per la Supercoppa Italiana, vinta 2-1 dal Milan di Max Allegri sull'Inter di Gian Piero Gasperini, rete iniziale di Wesley Sneijder ribaltata nel secondo tempo da Zlatan Ibrahimovic e Kevin-Prince Boateng.

Un derby vero, condito dalle atmosfere, dagli sfottò, dagli arrivi in tram e (ora finalmente) in metro, dalle cadenze familiari si può giocare solo a Milano, ma intanto si torna in Cina, nella città più tecnologica di tutte, Shenzhen. Il Campo del Gas 107 anni fa, la Silicon Valley cinese adesso: è passato un secolo, e si vede. Tutto.