Carlo Tavecchio sostenuto dalla Lega serie A nella candidatura alla Figc

Nella corsa alla poltrona vacante di presidente della Figc, Carlo Tavecchio fa un passo avanti ottenendo l'appoggio della lega di serie A. Per il presidente della Lega dilettanti c'era già l'appoggio della Lega Pro. Poche le speranze che rimangono ad Albertini. La decisione vede contrarie Juventus e Roma

Carlo Tavecchio

Demetrio Albertini sembra doversi rassegnare; la corsa alla presidenza della Figc ha un favorito d'obbligo, Carlo Tavecchio, che con l'appoggio della Lega di Serie A, può contare sul 65% dei voti e si avvia quindi a succedere a Giancarlo Abete che si è dimesso subito dopo la ingloriosa fine del mondiale per la nazionale azzurra. La Lega di serie A ha quindi scelto di sostenere il presidente della Lega Dilettanti, e la conferma si è avuta ieri, dopo il pranzo di lavoro che ha visto riuniti il presidente della Juventus Agnelli, con quello della Lazio, Lotito e con Adriano Galliani per il Milan.

La società torinese era contraria, come la Roma, e puntava ad un deciso rinnovamento per quanto riguarda la carica più importante del calcio italiano. Dopo questa decisione Agnelli ha deciso anche di ritirare la sua candidatura ad un posto nel prossimo consiglio federale, per rafforzare la sua posizione contraria. Il presidente della Lega, Beretta, dopo la riunione che si è tenuta a Milano, ha detto che l'appoggio a Tavecchio è stato firmato da 18 società sulle 20 della Lega, con l'opposizione appunto della Juventus e della Roma.

Per Demetrio Albertini restano l'appoggio delle componenti tecniche del consiglio federale, allenatori e giocatori, ma con il 30% dei voti disponibili sa già che la battaglia contro Tavecchio è ormai persa e la Figc continuerà con la stessa filosofia degli ultimi anni, senza il cambiamento che da più parti era stato sollecitato. La presentazione ufficiale della candidatura da parte di Tavecchio avverrà nella giornata di oggi, nel corso dell'assemblea della Lega Dilettanti che si svolgerà a Fiumicino. Sarà proprio la sua lega a dare l'investitura ufficiale a Tavecchio, con il presidente Beretta che sarà presente, proprio a significare il suo appoggio a nome della Lega di serie A. 

Sulla vicenda si è espresso anche Enrico Preziosi, presidente del Genoa, che ha parlato di scelta fatta in base ai contenuti e non in base ai nomi dei candidati, ritenendo che Tavecchio possa fare un buon lavoro in questa fase di transizione, della durata di 2 anni. Preziosi ha concluso dicendo di preferire  "un vecchio bravo a un giovane così così", facendo sfumare con queste parole la questione del cambio generazionale. 

Nel prossimo consiglio federale dovrebbero entrare Gino Pozzo dell'Udinese e Lotito, che insieme a Beretta saranno i rappresentanti della Lega di serie A. Al termine dell'assemblea di Lega sono cambiati anche i consiglieri, con i rappresentanti di Juventus ed Inter che rientrano e la Roma che resta fuori. Per la società giallorossa una sconfitta sul piano politico.

Commenti
Ritratto di depil

depil

Ven, 25/07/2014 - 12:09

Non dimenticate che Preziosi deve ringraziare la vecchia guardia che ha finto di non vedere la valigia piena di euro che stava utilizzando per pagare una mazzetta sportiva.

Ritratto di depil

depil

Sab, 26/07/2014 - 08:20

Il nuovo che avanza è già (Ta)vecchio