A Carpi il primo esonero: salta Castori

Nei posticipi il Frosinone vince la prima partita in A. Vola l'Atalanta che batte la Sampdoria

E ti pareva. Dopo appena sei giornate cade la prima panchina in Serie A. Da ieri Fabrizio Castori non è più l'allenatore del Carpi. Nel comunicato la società lo ha voluto ringraziare per il lavoro svolto. Ma, prassi a parte, resta lo sconcerto per una decisione azzardata. Forse che in quel di Carpi, dopo il miracolo della promozione in A, si pensava allo scudetto? Del resto la riconoscenza è un concetto che sfugge a molti dirigenti. Giuseppe Sannino in pole per il cambio, manca solo la firma. Fatale a Castori il 5-1 con la Roma. Per una neopromossa che cambia guida, un'altra che trova la prima vittoria in Serie A. Il Frosinone dopo il primo storico punto strappato in casa della Juve, ieri ha vinto 2-0 contro l'Empoli con una doppietta di Dionisi. Nell'altro posticipo non spicca il volo la Sampdoria dopo la vittoria in casa contro la Roma. La squadra di Zenga sbatte sull'Atalanta che vince e convince: quinto risultato utile di fila dopo il ko in pieno recupero con l'Inter all'esordio. Decidono un autogol clamoroso di Moisander in avvio e Denis in finale. Solo per le statistiche il gol di Soriano a tempo scaduto.

CLASSIFICA: Fiorentina e Inter 15; Torino 13; Sassuolo e Lazio 12; Roma, Chievo e Atalanta 11; Sampdoria 10; Napoli e Milan 9; Palermo 7; Udinese e Genoa 6; Juventus 5; Empoli e Frosinone 4; Verona e Bologna 3; Carpi 2. SERIE B: Novara-Como 0-2 nel posticipo della quinta giornata.