Cassano e la gaffe ai microfoni di Stadio Sprint

Al giornalista che gli chiedeva se avesse rimpianti sulla sua carriera, l'attaccante ha risposto con qualche strafalcione sull'italiano

Voci di un litigio di Cassano e per Fantantonio e di nuovo ora di far le valigie?

Antonio Cassano ribalta ancora a modo suo la lingua di Dante. Intervistato dai cronisti di Stadio Sprint, il calciatore barese ha parlato usando un italiano non proprio da "Devoto Oli". Al giornalista che gli chiedeva se avesse rimpianti sulla sua carriera, l'attaccante ha risposto così: "L'unico rimpianto che ho nella mia carriera calcistica è la problematica che ho creato a Garrone, soprattutto per lui che io lo volevo tanto bene". Testuali parole. Poi sul suo futuro ha aggiunto: "In Serie A può giocare anche mio nonno".

Ma a quanto pare per il momento nessuna squadra di Serie A sarebbe interessata ad acquistare il cartellino di Cassano. Ma si sa, nel mercato estivo, non sono esclusi colpi di scena.

Commenti

cicero08

Lun, 11/05/2015 - 16:21

ma di che parliamo???