Celebrazione per Totti che indica Cassano il più forte con cui abbia mai giocato

Nel giorno in cui il capitano giallorosso Francesco Totti, celebra i 20 anni dalla prima rete segnata in serie A, lo stesso capitano giallorosso, insieme al portiere della squadra di Garcia, Morgan De Sanctis, ha rilasciato ai microfoni di "Roma Radio", una intervista doppia nella quale sonoemersi spunti di interesse

Francesco Totti ha festeggiato i 20 anni dalla sua prime rete nella massima serie partecipando ad una intervista doppia insieme al portiere della sua squadra, Morgan De Sanctis. Le risposte sono state rilasciate dai due ai microfoni di "Roma Radio". Parlando del giorno più bello della vita, l'ex Pupone ha indicato il 27 Settembre 1976, giorno della sua nascita, lasciando da parte sia il giorno del suo esordio in giallorosso, che quello della sua prima rete in campionato, mentre De Sanctis ha indicato l’8 Settembre 1991.

I due hanno risposto anche alla domanda sulla prima fidanzata, indicando Francesca il "pupone", che si è rivelato molto precoce, in quanto ha detto di averla avuta a 7 anni, mentre per De Sanctis è stata Giovanna, quando l’estremo difensore giallorosso aveva 16 anni. Totti e De Sanctis sono stati interrogati anche relativamente al loro piatto preferito, con il capitano che ha risposto citando gli gnocchi ed il portiere gli arrosticini. Per quanto riguarda il cinema, ed il film preferito, la risposta di Totti è stata "Il gladiatore", con particolare riferimento all’ultimo combattimento che si svolge nell’arena tra Massimo e l’imperatore. Per De Sanctis "Le ali della libertà", con il protagonista principale che uscendo dalla prigione dopo 20 anni apre le braccia gustando la libertà. Per quanto riguarda il primo ricordo della carriera, Totti ha citato il momento dell’esordio, mentre per De Sanctis si torna indietro sino all’età di 6 anni, quando si è messo per la prima volta tra i pali e senza i guanti.

Non sono mancate le domande tecniche, tra le quali quella riguardo al più forte giocatore con il quale i due hanno giocato. De Sanctis ha citato l’ex juventino e nazionale francese Zinedine Zidane, mentre il Capitano, forse un po’ a sorpresa ha dato la nomina ad Antonio Cassano, l’attuale attaccante del Parma, con il quale ha giocato per 5 anni dal 2001 al 2006, prima che il talento barese passasse al Real Madrid.