Cesena verso il fallimento. Lugaresi: "Quando leggerete questo io sarò morto"

Lugaresi, numero uno del Cesena calcio, ha scritto una lettera drammatica per spiegare il suo stato d'animo: "Quando leggerete questo scritto io sarò morto. Non essere riuscito a salvare il Cesena per me è una sconfitta insopportabile"

Il Cesena calcio ha chiuso al tredicesimo posto in classifica l'ultimo campionato di Serie B ma nella prossiam stagione rischia di non poter partecipare al campionato cadetto. Il club bianconero, infatti, è sull'orlo del fallimento e questo è uno dei momenti più duri per il Presidente del club romagnolo Giorgio Lugaresi che nella sera di ieri ha pubblicato una lettera allarmante intitolata 'Suicidio': "Quando leggerete questo scritto io sarò morto. Non essere riuscito a salvare il Cesena per me è una sconfitta insopportabile".

Lugaresi ha poi continuato: "Molte persone a me care resteranno senza lavoro. Ho rovinato la mia famiglia, ogni mio bene verrà messo all’asta. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato nel Cesena calcio. Ero certo che con la ristrutturazione del debito ci saremmo messi a posto per sempre". Il Presidente ha poi voluto chiedere scusa anche alla parte più calda della tifoseria del Cesena: "Mi scuso per gli errori commessi e per il fatto che non sono riuscito a contenere a sufficienza i conti di gestione. Per fortuna sono sempre stati al corrente di tutto. Abbiamo dato il massimo, reggere dal 2012 a oggi ed essere anche andati in A è un vanto. Ma da soli non potevamo bastare. Gli ultras mi hanno sempre criticato, ma senza Cesena spariscono anche loro".