Champions, l'Uefa apre un procedimento disciplinare su Simeone

L'Uefa non ha gradito il gesto di Simeone durante l'esultanza sul primo gol dell'Atletico Madrid: il Cholo rischia una squalifica. Anche Allegri nel mirino per aver ritardato l'inizio del secondo tempo

La partita di Champions League tra la Juventus di Massimiliano Allegri e l'Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone è stata molto sentita dai protagonisti in campo e si preannuncia una sfida di ritorno infuocata. Il 12 marzo, infatti, i bianconeri tenteranno di rimontare i colchoneros che hanno vinto per 2-0 al Wanda Metropolitano. In panchina per gli spagnoli, però, potrebbe non esserci il tecnico Diego Pablo Simeone per via del suo gesto colorito e poco elegante durante le celebrazioni del primo gol siglato dal difensore Gimenez.

L'Uefa, infatti, ha deciso di aprire un procedimento nei confronti di Simeone che rischia dunque una squalifca. Le scuse del Cholo non sono bastate subito dopo il match del Wanda Metropolitano: Il mio gesto? Non bello, ma volevo sottolineare gli attributi della mia squadra”. Inoltre, l'Uefa potrebbe punire anche Allegri per aver ritardato l'inizio del secondo tempo d Atletico Madrid-Juventus. Entrambi hanno violato l'articolo 11.2 che riguarda ovvero i principi di condotta etica, lealtà, integrità e sportività. Per Simeone è prevista una squalifica, magari di una o due giornate, mentre per Allegri è prevista solo una multa.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti

dagoleo

Mer, 27/02/2019 - 08:32

Che volgare cialtrone arricchito....in breve un grandissimo ignorante.