Champions, sei squadre per due posti. Arrivo a pari punti? Ecco chi ci andrà

Corsa Champions League, dall'Inter alla Lazio ci sono due posti per sei squadre. Il primo criterio di valutazione, in caso di arrivo a pari punti, saranno gli scontri diretti. In caso di parità entrerà in gioco la differenza reti

La vittoria dell'Atalanta sul campo del Napoli ha reso ancora più vibrante la lotta per la conquista di un posto in Champions League. Sono ben sei le squadre in lotta per raggiungere questo obiettivo: dall'Inter terza, alla Lazio ottava ci sono ben 9 punti di differenza ma come nella passata stagione c'è il rischio che siano gli scontri diretti a decidere chi andrà in Champions e chi inesorabilmente resterà fuori. Il Napoli è al secondo posto e gli basta davvero poco per essere dentro e in via definitiva, mentre all'Inter di Luciano Spalletti manca ancora qualche punto. I nerazzurri hanno 61 punti e in caso di arrivo a pari punti sono in vantaggio su Milan e Lazio negli scontri diretti. Mentre con la Roma, a fronte di due pareggi, la farebbe da padrona la differenza reti al momento nettamente a favore dell'Inter. I ragazzi di Spalletti, però, sarebbero in svantaggio contro Atalanta e Torino in caso di arrivo a pari punti.

Milan e Atalanta si trovano appaiate a quota 56 e gli scontri diretti, in caso di arrivo a pari punti, sorriderebbero ai rossoneri guidati da Gattuso che sono in vantaggio anche nei confronti di Lazio e Roma ma in svantaggio nei confronti dei cugini dell'Inter. Ancora da definire, visto lo scontro diretto di domenica, l'eventuale vantaggio/svantaggio in caso di arrivo a pai punti con il Torino. L'Atalanta, invece, ha un vantaggio nei confronti dell'Inter, uno svantaggio con Milan e Torino, e una parità con la Roma. Con la Lazio dovrà ancora giocare lo scontro diretto ma quello dell'andata finì 1-0 per i bergamaschi.

Dietro Milan e Atalanta c'è la Roma di Claudio Ranieri, con 55 punti, che è in parità con Inter e Atalanta negli scontri diretti ma una differenza reti davvero sfavorevole. I giallorossi sono poi in svantaggio con i cugini della Lazio e con il Milan e sono in vantaggio solo sul Torino di Mazzarri. Il Torino, a quota 53 punti, ha l'opportunità di portarsi in vantaggio negli scontri diretti con il Milan in caso di vittoria domenica sera. Granata avanti rispetto a Inter e Atalanta, in svantaggio solo con la Roma e all'ultimo turno avrà la Lazio di Simone Inzaghi, a quota 52 punti. I biancocelesti sono in svantaggio con Inter e Milan, in vantaggio nei confronti dei cugini e con le posizioni da definire contro Atalanta e Torino, dato che i capitolini dovranno ancora affrontare sia la Dea che i granata all'ultima di campionato.