Che Joya, la Signora pronta a cedere per 150 mln

Il Barça punta Dybala per sostituire il brasiliano. E la Juve già studia alternative all'argentino

Neymar si è sottoposto ieri mattina alle visite mediche al Bin Muftah Medical Centre di Doha, in Qatar, poi ha fatto scalo a Dubai e si fermerà per qualche giorno a Barcellona, dove è arrivato nella notte. Lunedì, secondo la stampa francese, verrà presentato a Parigi, nella cornice della plaza Trocadero, a due passi dalla Torre Eiffel, come nuovo giocatore del Psg.

Ormai non ci sono più dubbi sul trasferimento dell'anno e neppure sulle cifre (222 il prezzo del cartellino, 30 milioni a stagione fino al 2022, più un ulteriore bonus di 40, al giocatore), semmai si attende solo che l'operazione venga ufficializzata, forse già domani pomeriggio. Al momento le bocche sono cucite sia in casa Barça che sul fronte qatariota. La famiglia Al Thani, attraverso il presidente del Psg Al Khelaifi, ha fatto soltanto sapere che «verrà costruita una squadra con i giusti requisiti per vincere la Champions League». Da qui la possibilità di un arrivo nella capitale transalpina anche di Coutinho (Liverpool) e Alexis Sanchez (Arsenal). Neymar oggi dovrebbe allenarsi con il resto della squadra agli ordini del tecnico Valverde, ma sono in molti a sostenere che non si presenterà. Allo stadio si sono invece presentati tifosi che hanno contestato la clamorosa decisione dell'asso brasiliano. Lo striscione che recitava «mercenarios fuera del Camp Nou» comprende il senso e il destinatario della protesta.

La partenza di Neymar provocherà una sorta di tsunami in un mercato estivo che stava ruotando attorno al futuro della stella del Monaco Mbappé. Anche il Barcellona sarebbe tornato a sondare il giocatore che vanterebbe un principio d'accordo con il Real Madrid (il Monaco lo sostituirà con Dolberg dell'Ajax).

Resta calda la pista Griezmann, ma per convincere il francese a emigrare al Camp Nou i catalani dovranno passare sul cadavere di Simeone, che si è detto contrario all'operazione e ha chiesto al suo ds Luis Caminero di incontrare Eric Olhats, il manager del petit diable e chiarire la situazione.

L'alternativa, importante, si chiama Paulo Dybala. Nella Juventus, da Zidane fino a Bonucci, non esistono giocatori incedibili. E di fronte a un'offerta da centocinquanta milioni in su ci sarebbe un accordo sulla parola con la Joya per prenderla in considerazione. Nelle dichiarazioni di facciata Marotta e Allegri sostengono che l'argentino continuerà a vestire la maglia bianconera, ma in realtà dalla sede di Corso Galileo Ferraris valutano alternative, dal laziale Keita Baldé (anche nel mirino del Milan) al francese del Dortmund Dembelè. Senza contare che l'eventuale denaro fresco verrebbe utilizzato dai bianconeri per sistemare il centrocampo con N'Zonzi o Matuidi e mettere i sigilli alla difesa con Garay.

Commenti

ghorio

Mer, 02/08/2017 - 10:42

Fossi la Juve lo cederei. Tanto non è che costui sia determinante: lo abbiamo visto a Cardiff E' scandaloso ad ogni modo che nel mondo del calcio girino queste cifre che sono un'offesa ai lavoratori in genere.

pierk

Mer, 02/08/2017 - 10:58

avete mai giocato, almeno da ragazzi , a poker con gli amici? io sì, con una "messa" di qualche centinaio di lire, per passare il tempo... ma quando al tavolo si aggiungeva un amico che, bontà sua, era molo facoltoso, gli equilibri si spostavano perché lui, anche con due sette, rilanciava, magari barando, a cifre che per noi erano insostenibili, anche se magari avevamo carte migliori...ecco, questo succede nel calcio... finchè ci saranno questi signori dal soldo facile (russi, arabi, cinesi) legittimati ad operazione come questa, non ci sarà equilibrio nemmeno nel calcio...e forse nemmeno stimoli a seguirlo...

giovinap

Mer, 02/08/2017 - 11:04

solo higuain è rimasto "affezionato" alla giubentussa(non è uno sfottò , ho citato la lingua ufficiale del casertano patano .

Gianca59

Mer, 02/08/2017 - 13:10

Davanti ad un'offerta simile mi sa che passa in cavalleria anche Dybala....peccato non sia arrivata per Higuain così ne sarebbe stato contento anche l' affezionato juventino giovinap :) ....ormai penso sia più preso dalle storie juventine che da quelle che gli racconta il presidente della sua ex-squadra preferita :)

giovinap

Mer, 02/08/2017 - 13:30

gianca , sei fuori misura , io ho una squadra preferita , e guarda caso e del mio territori , al contrario di te che te la devi cercare "straniera"! .

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 02/08/2017 - 15:50

150 milioni per un brocco?????? Al Barcellone sono impazziti.

massmil

Mer, 02/08/2017 - 17:28

Se è vero, e ripeto se è vero, ma ne dubito perché il Barcellona conosce bene il valore dei giocatori, juve vendilo subito è un buon giocatore, ma ce ne sono tanti al suo livello. Poi come Higuain manca le partite che contano.

MARCO 34

Gio, 03/08/2017 - 10:54

Caro giovinap, la tua squadra preferita sarà pure del tuo territorio(almeno di nome)ma mi risulta che non abbia molti giocatori italiani se si esclude Insigne!!!

MARCO 34

Gio, 03/08/2017 - 10:57

Se anche Dybala dovesse essere venduto non ne farei un dramma. Sono d'accordo con massmil

MARCO 34

Gio, 03/08/2017 - 13:13

Giovinap - Facendo una ricerca ho trovato che la tua squadra (che sicuramente è il Napoli)su 31 giocatori ne ha solo 8 italiani: Pertanto se c'è una squadra straniera è proprio il Napoli che, per la verità, non è la sola