Che tristezza il caso Schumi

Hamilton alla Mercedes, Perez alla McLaren e Michael messo alla porta in modo inglorioso a fine stagione. Le ragioni di un fallimento

Il cognome che fa più effetto è quello di Schumi. Solo poi vengono quelli dei piloti che oggi hanno messo in moto il casco-mercato, ovvero i vari Hamilton che andrà alla Mercedes e Perez che andrà alla McLaren e Massa che a questo punto dovrebbe e potrebbe restare in Ferrari. Prima di loro, prima di tutto, a fare effetto è lui, il kaiser delle piste, meglio dire l’ex kaiser. Perché se è vero che il grande movimento nel Circus è firmato da Lewis che lascia la McLaren e dai tedeschi riceverà 75 milioni di euro per tre stagioni, a imprimersi in tutti noi è l’addio inglorioso di kaiser Schumi a cui la Mercedes non ha rinnovato il contratto e neppure ha voluto saperne di riaverlo come pilota, limitandosi a offrirgli un ruolo di ambasciatore principe del marchio.

Schumi con il contratto in scadenza e messo alla porta per il prossimo anno fa effetto perché con 91 Gp vinti in carriera, con 7 titoli mondiali in tasca, dopo essersi ritirato a fine 2006 comunque al termine di un mondiale in cui aveva lottato per il titolo, questo prevedibile sputtanamento - l’abbiamo sempre scritto, troppe nuove regole, troppi i suoi 41 anni all’epoca del rientro- il grande tedesco avrebbe potuto evitarselo. Lo doveva a sé, lo doveva a milioni di tifosi. Invece è riuscito a disintegrare una splendida e ingorda favola di vittorie e successi.

E adesso gli restano ancora sei Gran premi. Possibilmente evitando di tamponare altri piloti come accaduto con Vergne a Singapore, e poi… Poi a casa. Anche se qualcuno giura che potrebbe insistere e finire in Sauber. Però, suvvia, meglio non crederci. Sarebbe troppo triste.     

Commenti

mezzalunapiena

Ven, 28/09/2012 - 19:19

molto probabilmente ha capito in ridardo di avere sbagliato.quello che mi riesce difficile da capire è che cosa aspetta la ferrari a mollare massa.infatti perez è andato alla mercedes anzichè alla ferrari.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 28/09/2012 - 21:47

VISTI I RISULTATI Ha fatto bene la Mercedes a dargli il ben servito. LA MERCEDES? A SI LORO SONO TEDESCHI!!! Mica come noi Italioti che VISTI I RISULTATI DEI NOSTRI POLITICI AVREMMO DOVUTO DARGLI IL BENSERVITO DA TEMPO MA NON LO ABBIAMO FATTO!!!! Saludos

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Sab, 29/09/2012 - 00:08

Shumi non ha ancora capito che gli uomini,sopratutto gli sportivi,devono necessariamente sottostare alla legge del tempo.Nessuno è immortale, solo la memoria può esserlo!!!!

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 29/09/2012 - 09:32

Ma chi crede di essere? Di Nuvolari ne nasce uno ogni due secoli.

7those

Sab, 29/09/2012 - 09:34

Voi dovete sottostare alla legge dell'ignoranza, ideologi e utopisti che non siete altro. Quale sputtanamento? Quale rincoglionimento? Dato che non posso scrivere un articolo per controbattere alle assurdità scritte in questo, mi limito ad un rimando ad un blog perché non è possibile che i due errori in una stagione a fronte di almeno altre 5-7 rotture della vettura non per causa sua, facciano diventare Schumacher un pivello. Non è mai stato un dio come invece voi volete che sia. Non è mai stato perfetto. http://club.motorionline.com/secchi/2012/09/25/michael-per-favore-appendi-il-casco/

cgf

Sab, 29/09/2012 - 11:20

@hernando45 conta molto di più quanto si vende e Massa fa vendere tante Ferrari in Brasile come prima di lui un altro brasiliano, Rubens Barrichello, non possono interrompere ora dopo 12 anni di incrementi di vendite e, sopratutto, in un Paese dove il PIL avanza anziché retrocedere. Senza un pilota brasiliano calerebbero drasticamente le vendite, c'è chi ha già dato.

Ritratto di Stenick

Stenick

Sab, 29/09/2012 - 11:48

Perché la Ferrari non gli offre una terza macchina, che poi potrebbe essere la seconda se rimane quel brocco di Massa!

xawdoo

Sab, 29/09/2012 - 11:50

Mai visto un articolo e tot commenti cosi' squallidi in questo giornale. Schumacher non deve dimostrare niente a nessuno, con tutta la sua eta' ha fatto cose che il signorino alonso si sognerebbe a 43 anni,,, pole a monaco, un podio, e se avesse avuto fortuna nel periodo in cui la sua vettura era competitiva (inizio stagione) sicuro ci sarebbe scappata 1 vittora e qualche altro podio. La realta' e' che la Mercedes ha dato al Kaiser una vettura squallida, quando era competitivia ad inizio stagione si rompeva, quando non si rompeva veniva toccato da grosjean, quando non veniva toccato ci pensava il fido meccanico a non fissare la ruota... 7 granpremi non li ha conclusi perche' la macchina fa schifio, ma dico io la guardate la formula uno? o vi basate solo sulle castronerie che scrivono? (pls pubblicate!)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 29/09/2012 - 12:28

Nella vita si deve imparare a sapersi fermare al tempo giusto in ogni situazione. C'è un tempo per tutto. Schumacher è tanto ricco che potrebbe reinventarsi in mille modi.

michele lascaro

Sab, 29/09/2012 - 17:04

Ho sempre affermato che un campione deve ritirarsi all'apice della carriera,Il suo ricordo rimarrà eterno, mai aspettare le prime sconfitte. Riprendere, poi, l'attività è da matti. E i fatti mi danno ragione.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 29/09/2012 - 18:53

Forse l'ingordigia dei soldi fa cadere a terra gli dei quando il tempo è passato.Succederà pure al dottore, se non saprà fermarsi in tempo,di fare una fine ingloriosa.

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 29/09/2012 - 19:49

Schumi Come Rossi, pensano di essere imbattibili anche quando il loro tempo è finito. Peccato, lo pensavo più intelligente. D'altronde per essere campioni, bisogna anche saper dire basta. C'è sempre qualcuno migliore di noi.

Bozzola Paola

Sab, 29/09/2012 - 20:47

Avrebbe dovuto ritirarsi in bellezza e lasciare n ricordo splendido! Non sono riuscita a capire quelvoler a tutti i costi continuare a correre e fare delle figure così. Presumo non sia stato per un bisogno di soldi, ma temo per una grande e teutonica volontà di voler essere sempre il kaiser. La natura dà sempre i giusti tempi e lui avrebbe dovuto smettere nel momento di maggior gloria. Temo sia il caso anche di Valentino Rossi. Sono stati giovani eroi delle piste, ora dovrebbero lasciare il posto a quelli che ,giovani come erano allora loro,ora li rincorrono.

Ritratto di fluciano

fluciano

Dom, 30/09/2012 - 08:30

Ma quale tristezza? Una volta appeso al chiodo il casco là doveva restare, invece avido di denaro com'è voleva continuare a "sfruttare" il suo nome facendo il pilota fino a 90 anni! Ma, in tutto questo quello che l'articolo fa menzione e che nessuno ci pensa sono i 75 milioni di euro che Hamilton prenderà dalla Mercedes. Fatti un po di conti arriviamo a 68mila e spiccioli euro al giorno esattamente quello che io prendo di pensione in 4 anni! E' una vergogna.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/09/2012 - 09:10

I soldi, i riflettori della cronaca, la voglia di stare sempre sul palcoscenico spingono il piede destro..... i riflessi che si allentano con l'età e il giudizio che porta ad evitare i tentativi di rompersi l'osso del collo spingono il piede sinistro......