Check-up Champions: Real Madrid e Bayer galattici, le italiane ancora outsider

Il calciomercato non è ancora terminato, ma un chek-up alle principali formazioni europee rivela che il gap tra le straniere e le italiane non è certamente diminuito, ma aumentato con Chelsea, Real Madrid e Barcellona, che stanno mettendo insieme formazioni da Fantacalcio. Con la prospettiva per le italiane di dover fare ancora un anno da comparse

Filipe Luis

Lo scenario europeo, quando manca ancora più di un mese alla chiusura del calcio mercato, mostra chiaramente che le maggiori formazioni europee, candidate alla conquista della Champions League stanno facendo le cose in grande in vista della stagione 2014 – 2015. Di contro le formazioni italiane, anche se stanno cercando di rinforzarsi adeguatamente, rischiano di dover recitare ancora una volta il ruolo delle comparse, lasciando alle formazioni straniere i ruolo più importanti sul palcoscenico più importante d'Europa.

Basta vedere le mosse di Real Madrid, Chelsea, Paris Saint Germain, Barcellona e Bayer Monaco per capire come la prossima edizione della Champions League sarà affascinante e combattuta con molti calciatori che si sono messi in evidenza nel corso dei mondiali brasiliani, che hanno fatto un salto in avanti venendo acquistati da squadre di vertice. Carletto Ancelotti, che aveva il problema di dover decidere tra i suoi due portieri, schierandone uno in campionato, Diego Lopez ed uno in coppa, Casillas, ha visto la sua dirigenza risolvergli il problema acquistando il portiere della Costarica Navas, uno dei migliori ai mondiali.

A centrocampo i "Blancos" salutano l'arrivo di Kroos, uno dei tedeschi autori del terribile 7 – 1 contro il Brasile, nel quale ha messo a segno una doppietta. Un arrivo che rischia di far partire l'argentino Di Maria, per la troppa concorrenza che si avrà nel reparto di centrocampo. E le mosse del Real Madrid non sono ancora finite, in quanto è in retta d'arrivo la trattativa per portare alla corte di Ancelotti anche il colombiano James Rodriguez, capocannoniere dei mondiali,

Il Bayern Monaco, che oltre a Kroos ha ceduto anche il centravanti Mandzukic, all'Atletico Madrid, ha portato alla corte di Guardiola, Lewandowski, e per la difesa Bernat, che arriva dal Valencia. Grandi movimenti anche per Mourinho, che accoglie nel Chelsea il prolifico centravanti ex Atletico Madrid, Diego Costa, insieme al portiere Courtois, che dopo i due anni di prestito, proprio alla formazione di Diego Simeone, è pronto a prendere il posto tra i pali che fino alla scorsa stagione è stato occupato da Peter Chech. Dietro al centravanti spagnolo, Mourinho ha piazzato Fabregas, che torna nella Premier League, dove era sbocciato giovanissimo nell'Arsenal, dopo gli anni a Barcellona. In difesa un altro pezzo forte per il portoghese è Filipe Luis. 

L'ex Atletico va a sostituire David Luiz, il difensore brasiliano che il Chelsea aveva ceduto al Paris Saint Germain di Blanc prima del mondiale, facendo un vero affare, perché dopo le prestazioni con la maglia della sua nazionale il prezzo del difensore brasiliano è sicuramente diminuito. Il Barcellona ha messo a segno il colpo più costoso, portando nella rosa a disposizione del nuovo tecnico Luis Enrique l'uruguayano, Suarez, capocannoniere della scorsa Premier League, fermo però per 4 mesi a causa della squalifica rimediaquta per il morso a Chiellini in Italia – Uruguay del mondiale. A Barcellona attendono l'esito del ricorso, sapendo di avere, al ritorno in campo di Suarez anche il miglior attacco di una sadra di club, con l'argentino Messi ed il brasiliano Neymar. Per il Barcellona c'è anche l'arrivo tra i pali dell'olandese Ter Stegen, che prende il posto di Valdes.

Per quanto riguarda le italiane, il mercato della Juventus si è mosso in questi ultimi giorni con l'arrivo di Morata e quello probabile di Pereyra, ma i grossi colpi tipo Cuadrado, o Sanchez, che è stato preso dall'Arsenal, non sono andati a segno come sperato. Una Juventus che inoltre deve "digerire" l'abbandono di Antonio Conte e la sua sostituzione con Massimiliano Allegri. Per quanto riguarda la Roma, buoni gli arrivi di Iturbe e di Cole, mentre si attende anche il rientro in piena efficienza di Strootman l'olandese che nella scorsa stagione era uno dei migliori fino al momento dell'infortunio.  Il Napoli di Benitez fino ad ora ha ingaggiato giocatori che irrobustiscono la sua rosa, ma non sono dei titolari, come Koulibaly e Michu, e deve ancora risolvere il problema del portiere con Reina che è tornato a Liverpool. Tutti i club italiani sono comunque molto attenti ad approfittare delle occasioni che il mercato sia interno che internazionale, mette a disposizione in questa fase di mercato.