Il Chelsea di Mou si sbarazza dell'Inter e così ritrova il Milan

Mourinho batte Inter due a zero e adesso sotto col Milan. Per lo Special One, dopo i nerazzurri, ancora nel suo cuore, affrontati per la prima volta dopo il triplete ma strapazzati col Chelsea suo primo amore, ecco il derby vero col Milan (lunedì 5 agosto, 00.30 ora italiana, diretta Premium Calcio) al MetLife Stadium di New Yor nel girone finale della Champions Cup che per motivi di sponsor viene chiamata Guinness. «È stata una serata speciale, non tanto per la partita in sé e per aver affrontato l'Inter, visto che non era un match importante e non contava nulla, ma è l'aver rivisto non tanto giocatori che miei non sono mai stati, ma le persone con cui ho condiviso due anni incredibili», la confessione di Mou a cuore aperto. «È stato bello ed emozionante poterli riabbracciare». Nessun commento sul Milan e su Balotelli che ritroverà dopo le tante bizze in casa interista, ma una non risposta alla provocazione sulle dichiarazioni di Antonio Conte («C'è una differenza tra crescere e vincere, l'Inter che ha vinto il triplete non è cresciuta»): «Le parole di Conte sono le parole di Conte» e niente polemiche, almeno per ora.
A proposito di Balotelli, il rossonero si è aggregato alla squadra che si è classificata terza nell'Audi Cup e, dopo i due mesi di assenza a causa dell'infortunio rimediato con la nazionale in Confederations Cup, Balo si sente pronto e motivato. «Sono in partenza per New York. Finalmente sto per tornare a giocare», ha twittato, mostrando anche la sua nuova cresta, pronta per essere sfoggiata contro i Blues.
Chelsea che non sembra aver provocato sconquassi in casa Inter, dove la sconfitta (tutto nel primo tempo con gol di Oscar e rigore inesistente di Hazard). «Sono comunque soddisfatto - afferma Walter Mazzarri -. I risultati adesso non contano, anche se siamo stati poco fortunati. Sto cercando di dare un'impronta di gioco, rispetto ad Amburgo abbiamo fatto noi la gara e avremmo dovuto essere più decisi nel chiudere gli spazi». Domenica ancora nella Grande Mela (ore 22 italiane diretta Sky SuperCalcio) l'Inter affronterà il Valencia battuto dal Milan nel girone delle battute. Intanto l'ex presidente nerazzurro Ernesto Pellegrini lancia un segnale a Moratti: «Non cedere a Thohir che cerca solo il business, posso aiutarti nell'Inter con altri imprenditori italiani».