Colpo grosso al Franchi. Il Verona stende i viola

La squadra scaligera passa per 1-0 in casa della Fiorentina e di fatto mette al sicuro la salvezza

Colpo grosso del Verona nel posticipo della 31esima giornata di Serie A. La squadra scaligera passa per 1-0 in casa della Fiorentina e di fatto mette al sicuro la salvezza. Toni e compagni salgono a 36 punti, +13 sul Cesena a sette giornate dalla fine. Per la Fiorentina un ko pesante in ottica qualficazione europea, i viola di Montella restano a 49 punti fallendo l'occasione di scavalcare la Sampdoria al quinto posto. Partita decisa da un gol di Obbadi al 90' per il Verona ma protagonista assoluto è stato il portiere dell'Hellas Rafaeal nel primo tempo con una super parata su Gilardino e nel secondo tempo con un rigore parato a Diamanti.

Primo tempo non certo da ricordare tra Fiorentina e Verona. La squadra di Montella, con Salah e Gomez in panchina in vista del ritorno di Europa League, fa la partita cercando di aggirare la difesa scaligera sulle fasce ma senza riuscire a trovare la stoccata vincente. Fioccano soprattutto da sinistra i cross di Pasqual, ma Gilardino appare troppo isolato e ben marcato dai centrali ospiti. Tra i più attivi c'è sicuramente Diamanti che ci prova in più occasioni da fuori area, ma per il momento il suo mancino non è preciso. L'occasione migliore a cavallo della mezzora quando Lazzari da sinistra pesca Gilardino, l'attaccante è bravo ad anticipare il marcatore di testa ma il suo diagonale viene deviato in angolo molto bene da Rafael. Verona di fatto non pervenuto in attacco, a parte un colpo di testa centrale di Moras in avvio. Fiorentina che inizia il secondo tempo con maggior determinazione, Montella si gioca subito la carta Babacar al posto di Ilicic. La partita dell'attaccante senegalese dura però poco più di cinque minuti, dopo uno scontro con Pisano si fa male ed è costretto ad uscire per lasciare spazio a Salah.

La possibile svolta della partita al 20' quando Gilardino viene steso in area da Rafael. Per l'arbitro è rigore. Dal dischetto calcia Diamanti che si fa però ipnotizzare dal portiere brasiliano del Verona che gli respinge il tiro. Subito dopo è la Fiorentina a rischiare grosso con Rosi che sbaglia un retropassaggio e per poco non lancia Toni verso la porta fermandolo con un fallo. L'arbitro ammonisce l'esterno viola tra le proteste ospiti che chiedevano l'espulsione. La squadra di casa insiste e poco prima della mezzora ha un'altra grande occasione con Salah che calcia a botta sicura da centro area, decisiva la respinta di testa di Moras. La replica del Verona è in un tentativo di Toni deviato in angolo. Nel finale la Fiorentina per la foga di vincere concede qualche spazio di troppo all'Hellas in contropiede: clamorosa l'occasione fallita a tre minuti dalla fine da Obbadi che da centro area apre troppo il piattone e calcia a lato. Il centrocampista si fa perdonare due minuti dopo quando ribadisce in rete da due passi un tiro di Lazaros respinto in modo impacciato da Neto. Primo gol in Serie A per lui, ma che vale tantissimo.