il commento 2

È il derby degli ottantamila, con qualche buco.

Mr Bee Taechaubol è a Milano ma non ha tempo per Inter-Milan. Deve scappare a Firenze dove festeggerà il 40° compleanno su una poltroncina della sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio per il Celebrity Fight Night Italy con Bocelli e la Stone. Tanta beneficenza e via. È nella lista degli invitati in tribuna rossa ma non deve spiegazioni, in fondo è ancora un estraneo, non è nell'organigramma societario, tantomeno nel CdA e neppure nel Collegio sindacale. Non ci sarà neppure il figlio di Teddy Thohir, il quarantacinquenne Erick presidente dell'Inter. Il dg Piero Fassone ha spiegato che ha impegni incompatibili con il derby. Non è certo se sia in America, Londra o Giacarta, è certo invece che pur di seguire la partita troverà una parabola in qualche angolo del mondo, dovesse scovarla in una ciotola di riso. È sicura invece la presenza di Massimo Moratti, socio di minoranza. Le azioni della Saras vanno via come il pane, Perisic lo inebria e l'Inter è a punteggio pieno, lui non se lo perde, sta benone e sarà lì con moglie, figlio e sorella. E la sorpresona potrebbe darla proprio il Cavaliere, attualmente da mamma orsa e Vladimir Putin ma segnalato in rientro nel pomeriggio di domani. Stanco del viaggio? Lasciamo stare, di derby ne hanno visti e neppure questo se lo perdono, niente è come esserci. Mr Bee e Erick invece hanno promesso di tornare in città a fine mese, niente di male, gli vogliamo bene, ma saranno qui a tempo scaduto.