Contador attacca Froome resiste Vince Rui Costa

Due Giri di Svizzera e adesso anche due tappe al Tour de France. Alberto Rui Costa, portoghese eletto un anno fa sportivo dell'anno davanti a Cristiano Ronaldo, è stato ieri l'uomo del giorno, andando a trionfare sul traguardo di Gap. Tappa soporifera, fino al Col de Manse, quando Contador ha fatto il diavolo a quattro e Froome è stato costretto ad inseguire come un indemoniato. I due, che non se le sono risparmiate in discesa, rischiano anche di farsi del male: lo spagnolo cade (nulla di preoccupante), mentre Froome scivola.
Tappa perfetta per andare in fuga e difatti ci vanno: 18 all'attacco, tra cui i nostri Quinziato e Mori, che poi sull'ultimo strappo saranno i primi a staccarsi. Rui Costa attacca in salita, resta a solo a 17 km dal traguardo e non viene più ripreso.
Alle sue spalle Contador si produce in un paio di scatti violenti. La salita non è tremenda, ma restano in 8. Si staccano tra gli altri Pereau (9° in classifica alla partenza), Ten Damme (5°) e Fuglsang (7°). Guadagnano in classifica generale Quintana, ora quinto, Rodriguez settimo e Daniel Martin decimo. Oggi crono individuale (32 km): tutti contro Froome. Si salvi chi può.